Zero Plastica-Basta!

by • 16/05/2011 • NewsComments (0)512

FUORI ORA “BASTA!” IL NUOVO DISCO DI ZERO PLASTICA, GENOVA ABBRACCIA NEW YORK

 

IL GRUPPO HIP HOP GENOVESE, ATTIVO DA DIECI ANNI SULLA SCENA, E’ IL PRIMO DI SEMPRE A FIRMARE UN CONTRATTO CON UN’ETICHETTA DISCOGRAFICA AMERICANA. NEL DISCO NON SOLO HIP HOP MA VIBRAZIONI CHE SPAZIANO DAL FUNK AL RAGGAE, DAL DUB ALL’ELETTRONICA, PASSANDO PER I RITMI AFRO CUBANI E IL JAZZ. TRA LE COLLABORAZIONI MEMBRI DELLA VECCHIA SCUOLA GENOVESE PER UNA REALTA’ CHE ALL’ESTERO E’ UN PUNTO FERMO DEL GENERE

 

E' ufficialmente fuori “Basta!” il disco di Zero Plastica, realtà dell’hip hop genovese composta da D.j. Nio, Lure e G.O. Man Xtrazik, artista hip hop tunisino. Dopo una lunga attesa Zero Plastica si presenta con un progetto ambizioso che si prepara ad esportare in tutto il mondo le sonorità della scuola musicale genovese, non solo hip hop. Il disco “Basta” esce infatti per la Nomadic Wax, indie americana con sede a Brooklyn specializzata in cultura hip-hop globale e autrice di documentari come "Democracy in Dakar” e "Democracy in Haiti”, focalizzati sull'importanza dell'hip-hop come cultura in grado di cambiare la situazione socio-politica dei paesi in difficoltà attraverso i giovani e la musica.

La distribuzione americana del disco “Basta!”, titolo che si presenta con un messaggio esortativo che promuove una rivoluzione prima di tutto di coscienza come reazione alle aberrazioni della società moderna, permetterà così agli americani di conoscere numerosi artisti genovesi che hanno fatto la storia della città: Bob Quadrelli, Bobby Soul, Roberto Gabrielli, Sergio Limuti, Riccardo Kalb, Luca Praussello, Toni La Corte, tutti artisti che hanno fatto parte di gruppi come SensaSciou, Blindosbarra, Voci Atroci, Mr. Puma e Raptus. Nel disco ci saranno anche Enrico Bosio, Rahael Nkereuwem, Mattia Tommasini e Max Producer che fanno parte di EnRoco, Eazy Skankers, Aparecidos e Groovenauti,  Marco Fadda (considerato uno dei migliori percussionisti al mondo) e Michela La Fauci.

 

Tra i temi principali del disco la corruzione del governo italiano, dei media e della religione, il precariato, l'immigrazione e l'emigrazione, la libertà, la speranza, la Resistenza quotidiana. Argomenti che hanno conquistato l’attenzione dei media d’oltreoceano permettendo a Zero Plastica di essere raccontati da emittenti come MTV e la BBC e di suscitare l’interesse dell’università di  Berklee che ha richiesto al complesso di tenere lezioni sulla musica rap e la libertà di stampa in Italia.

Il disco è stato registrato da Roberto Gabrielli nel Basement UnderGround Studio di Genova e masterizzato nel Notable Production di Boston, uno degli studi più importanti della East Coast, da Dan Cantor. In occasione dell’uscita del disco Zero Plastica presenterà nelle prossime settimane anche il documentario per i 10 anni di attività del gruppo, un racconto fatto con le immagini di anni di concerti dal vivo dove verrà raccontato il passaggio dalle cantine genovesi alle collaborazioni internazionali con artisti provenienti da ogni parte del mondo.

Il disco “Basta!” sarà distribuito in tutto il mondo da World Hip-Hop Market, negozio online di rap globale http://www.worldhiphopmarket.com/  e si potrà acquistare anche sul sito del gruppo http://www.zero-plastica.com  e al Disco club di Via San Vincenzo. Dal 25 aprile inizierà anche il tour nazionale di Zero Plastica, le date sono consultabili sul sito ufficiale.

 

Info:

www.zero-plastica.com

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI