We are the world 2010: la pietra dello scandalo

by • 16/02/2010 • NewsComments (0)858

Il video ufficiale di We are the world 2010 ha debuttato sulla NBC durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Vancouver. Il brano è una fedele riedizione del We are the world originale (che, lo ricordiamo, nel 1985 fu scritto da Lionel Richie e Michael Jackson e diretto da Qunicy Jones per raccogliere fondi contro la carestia in Etiopia) e vede la partecipazione, oltre che di Lionel e Qunicy,di Wyclef Jean come co-direttore artistico e di moltissime personalità della musica contemporanea. Per il rap e il soul, ad esempio, citiamo tra gli altri Jamie Foxxx, Jennifer Hudson,Mary J. Blige, Kanye West, Busta Rhymes, T-Pain, Lil Wayne, LL Cool J, Kid Cudi, Snoop Dogg, Will.I.Am e molti altri. Lo scopo di questo remake è raccogliere fondi per il terremoto di Haiti.

L'entusiasmo attorno al progetto, però, è abbastanza altalenante. Ad esempio, hanno destato qualche perplessità (ma anche molta approvazione) le dichiarazioni di Jay-Z, che ha affermato di non aver partecipato al progetto non a causa di impegni precedenti, come sembrava in un primo momento, ma per motivi ideologici. "Non mi sento a mio agio a mettere mano a un brano così leggendario" ha spiegato alla stampa. "So che questa mia affermazione verrà presa nella maniera sbagliata da tutti, ma per me We are the world è un capolavoro di Michael Jackson, e rifarla equivale a tentare di rielaborare Thriller: un sacrilegio". Jay-Z, tra l'altro, era amico di Michael Jackson: avevano collaborato a diversi brani (tra tutti, il remix di Girls girls girls e quello di You rock my world) e tra i due c'era molta stima reciproca.

Anche Lionel Richie, che pure è uno degli autori della canzone, ha dichiarato che inizialmente ha avuto qualche perplessità a rifare il brano. "Quando mi hanno proposto per la prima volta di rimettere mano a We are the world, l'idea non mi piaceva granché. Poi, quando c'è stato il terremoto ad Haiti, ho capito che questo era il genere di tragedia per cui avevamo scritto il pezzo, così ho acconsentito". Insomma, giusto o sbagliato rifare una pietra miliare della storia della musica utilizzando l'autotune di T-Pain? Ai posteri l'ardua sentenza. Nel frattempo, ecco il video.

 

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI