Warhammer Vermintide 2

by • 17/04/2018 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Warhammer Vermintide 288

Ubersreik ritorna e quindi Vermintide fa ancora capolino sui nostri schermi.

Un gioco che ha fatto grandi passi in avanti rispetto al passato e permetterà a tutti gli appassionati del franchise di andare più in profondità sia per quanto concerne il background dei personaggi ma anche sotto il profilo delle dinamiche del gameplay per quanto concerne le abiità e le skills.

Un concept che ricorda da vicino le dinamiche da Left 4 Dead e dove quindi la cooperazione tra giocatori rappresenta veramente il fulcro di azione principale.

Cominceremo il titolo prigionieri dei ratti Skaven e faremo la conoscenza del caos che proviene dal Nord.
Nemici molto più complessi e strutturati che in passato. Riusciremo quindi a fuggire e a rifugiarci in una nuova fortezza.
Potremo scegliere in qualsiasi momento quale dei cinque membri del party utilizzare e potrete quindi alternarli per farli crescere progressivamente.

Saliranno i personaggi quindi e non più i punti giocatore del profilo.  È consigliabile quindi scegliere il vostro eroe preferito fin dall’inizio altrimenti a metà avventura potrete ritrovarvi con qualcuno non adatto affrontare i nemici più temibili.
Ogni quinto livello potremo sbloccare vari talenti che ci faranno molto comodo. Potremo ad esempio sviluppare l’agilità o ancora avere la possibilità di avere più munizioni a disposizione. Mano a mano che avanzeremo nella crescita poi potremo sbloccare anche le varie carriere che potranno conferirci così nuovi talenti e armi innovative.

Queste carriere consentono un altissimo grado di personalizzazione dei nostri personaggi del gruppo. Le possibilità sono quindi molto più numerose e ricche del primo capitolo.

I nemici sono cambiati anch’essi e ora non dovrete più occuparvi solamente dei ratti ma anche di stregoni malvagi, orsi colossali e giganti molto coriacei e difficili da buttare giù.

Gli Skaven ritornano anch’essi ma molto meglio organizzati che in passato, con carri armati e un arsenale nuovo di zecca di tutto rispetto.

La storia è suddivisa in tre atti distinti, con ogni atto composto da una sorta di ministoria di tre livelli e un boss finale molto impegnativo.
Potremo scegliere in quale ordine affrontare i vari atti per poi giungere al boss finale. Ogni atto è molto ben caratterizzato e spazia da ambientazioni marittime a quelle montane fino a quelle più cittadine. Ci sono varie missioni differenti che vanno dalla  battaglia pura, al rinvenimento di prigionieri o ancora alla scorta di alcuni oggetti.

Ogni scontro va pianificato al meglio, soprattutto per ciò che concerne la scelta del proprio arsenale.
Le battaglie sono frenetiche e divertentissime e il vero fiore all’occhiello della produzione.  Potremo anche perdere un po’ di tempo alla ricerca dei Grimori, ovvero un maggiore bottino a fine livello e anche nuove abilità da poter utilizzare nei livelli successivi.

Ottima la grafica dalle tinte sempre epiche. Comparto sonoro alla stessa stregua.

Grandioso seguito che farà la gioia sia degli amanti di Warhammer sia di chi si vuole approcciare per la prima volta a questo fantastico brand.

Voto: 9

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI