Vampyr

by • 27/06/2018 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Vampyr225

Dontnod Entertainment ci ha regalato questo attesissimo gioco di ruolo che ci fa vivere nella Londra dei primi del Novecento, in cui infuria una vera e propria epidemia di influenza spagnola che sta mietendo tantissime vittime.
Vestiamo i panni del dottor Jonathan Reid che nel 1918 si ritrova anche lui contagiato dal morbo, trasformandolo però in un vampiro perennemente assetato di sangue.

La sua tragedia personale inizia quando affamato azzanna senza accorgersene la sorella Mary. Decide così di capire a fondo che cosa gli sia successo veramente e nelle indagini si rende conto di poter avvertire presenza di sangue ovunque, sia negli esseri umani che magari sui muri per identificare un delitto.

Il tutto investigando e interrogando gli abitanti della città con dialoghi a risposta multipla oppure combattendo i terribili Skal che sono creature nate dai vampiri.
Al nostro fianco troveremo sempre Elizabeth Ashbury che è una vampira come noi e Edgar Swansea un dottore esperto di occulto.

C’è un collegamento tra l’epidemia e gli skal e quindi toccherà proprio a noi indagare sui risvolti di questa malattia.
Il gioco ci illustrerà inizialmente le prime fasi e come orientarci nel mondo di gioco potremo comprendere al meglio il gameplay, con un mondo sandbox e quindi totalmente esplorabile in lungo e in largo.  Potremo accedere a quattro zone di Londra come il porto, l’ospedale Pembroke, Whitechapel e alla fine anche West End.

Potremo migliorare la situazione del quartiere distribuendo medicine oppure eliminando loschi figuri che danneggiano i vari quartieri con la loro presenza.
Più una zona sarà malfamata più pullulerà di nemici e quindi attirerà l’attenzione anche dei vari cacciatori di vampiri con tutto il loro arsenale pronto a toglierci di mezzo. Sono presenti anche dei boss che richiederanno parecchia abilità per venire sconfitti. I nemici, mano a mano che proseguiremo con l’avventura si faranno sempre più coriacei e quindi sarà sempre molto difficili eliminarli.

I danni che vi infliggeranno saranno sempre tanti e quindi arriverete spesso al game over anche se manterremo sempre i punti vita.
In giro per la città sarà possibile fare tanto loot sia per migliorare le nostre armi sia per creare sieri e medicine da utilizzare per curare la popolazione civile.
Nei combattimenti potremo anche sfruttare mosse per così dire speciali come sparire in una nuvola di fumo, autoalimentarsi, lanciare proiettili al plasma, saltare molto più lontano o creare delle barriere contro i nemici. Saremo in grado anche di scatenare super attacchi attivabili con una barra speciale o ancora attivare la super vista in modo da scorgere preventivamente pericoli.

Potremo configurare vari setup dei comandi in modo da stabilire un differente approccio al combattimento e anche spendere punti esperienza naturalmente per migliorare le skills del nostro personaggio.
Potremo anche guadagnare punti esperienza mordendo i poveri personaggi non giocanti anche se questo andrà a influire negativamente sull’intera storia.
La storia è molto ben raccontata e gli scenari sono ricchi di dettagli in modo da rendere il tutto ancora più approfondito, come con il ritrovamento di lettere, diari e così via.

Buono il comparto dei dialoghi, con un’ottima recitazione e un comparto sonoro veramente suggestivo, soprattutto grazie agli archi. Buoni anche gli effetti grafici.

Un ottimo action rpg, con grande atmosfera che vi impegnerà con il giusto grado di sfida.

Voto: 8.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI