Trine 2 Ps3

by • 22/05/2012 • Rubriche, The Game VaultComments (0)418

Trine 2 sviluppato da Fronzebyte e pubblicato da Atlus, riporta alla ribalta i tre eroi mago Amadeus, la sensuale ladra Zoya, e il maldestro cavaliere Pontius alla ricerca del Trine, riapparso ai tre misteriosamente durante una giornata qualsiasi, tanto da guidarli verso la loro reunion, visto che dopo aver concluso la prima missione vittoriosamente, ognuno si era rifugiato nella propria abitazione. Questa volta la minaccia è data dalle piante rampicanti che hanno invaso il mondo. Ovviamente non mancano i nemici più classici come scheletri, goblin o animali ben più pericolosi e giganteschi sino ad arrivare a scontrarsi con le sorelle Isabel e Rosabel, che a quanto sembra hanno la coscienza non proprio pulita. Le prime fasi di gioco così come visto nel primo capitolo, permettono di prendere confidenza con i comandi e soprattutto le abilità singole di ogni personaggio. Amadeus è in grado di creare scatole utili come piattaforme o spostare oggetti; Pontius è il guerriero del gruppo e permette di sferrare attacchi potenti così come di difendersi dai colpi nemici tramite lo scudo (controllato dallo stick destro); infine Zoya, munita di arco e capace di arrivare in punti elevati grazie al rampino in grado di attaccarsi in qualsiasi punto in cui ci sia la presenza del legno. Il giocatore comanda un personaggio alla volta a sua completa discrezione (a meno che uno di questi non sia deceduto) e lo scopo è arrivare in fondo al livello sino a raggiungere la fine del gioco. Semplice e poetico. Al fine di raggiungere a questo risultato, sarà imprescindibile avanzare e superare i vari ostacoli sfruttando le capacità intrinseche di ogni personaggio. Ad esempio, se si deve raggiungere una piattaforma posta in alto per raggiungere un ampolla o una cassa del tesoro (questa in grado di fruttare un bozzetto o una poesia) è possibile usare Zoya e il suo rampino se c’è presenza del legno a cui attaccarsi, altrimenti bisognerà utilizzare le capacita di Amadeus per raggiungere il punto elevato creando piattaforme oppure spostando oggetti interagibili. Si può anche, nell’ipotesi sia presente un’ampolla di energia, tentare di farla cadere sfruttando le frecce al fine di provocare un’oscillazione della stessa. A questo proposito punto di forza di Trine 2 (ma anche di Trine) è sicuramente la fisica del gioco in grado di ricreare l’atmosfera fiabesca di cui il gioco si fregia. Frecce, casse che cadono, acqua, fuoco, pietre, oscillazioni di oggetti e tutto quanto altro si muove, segue la regola della realtà. Capire come sfruttare questa particolarità a proprio vantaggio è parte fondamentale per proseguire nel gioco. Come il primo capitolo, il gioco alterna momenti di puro platform, a momenti di combattimento a momenti di puzzle, il tutto sapientemente dosato. Come nel primo capitolo, anche in Trine 2 sarà ottimale raccogliere delle sfere. Queste permettono di acquisire esperienza e quindi accedere ad una schermata in cui è possibile aumentare le caratteristiche fisiche o magiche di ognuno dei tre personaggi. Sapere cosa comperare è a completa discrezione dell’utente e del suo stile di gioco, visto che, come suddetto, alcune situazioni sono superabili in maniera differente. Certo è che questi upgrade sono indispensabili, visto che sono presenti anche alcuni boss di fine livello, dove talvolta l’astuzia fa più danni della forza. Giocare a Trine 2 è un esperienza che lascia il segno. Bisogna dire che questo capitolo si presenta più articolato e meno facile del predecessore, tanto che recuperare tutte le poesie e artwork non sarà assolutamente facile. Inoltre capiterà spesso di far morire uno dei personaggi. Fortunatamente sono presenti molteplici checkpoint in grado di azzerare la situazione e riportare in vita uno o più personaggi. Disponibile anche la modalità multiplayer, sia in locale che tramite network, in cui è possibile utilizzare uno dei personaggi, oppure tutti e tre il medesimo a seconda della modalità di gioco scelta. Graficamente Trine 2 è puro spettacolo visivo. Ogni schermata parla da se, per i dettagli, le animazioni e la resa totale. Da gustare pixel per pixel. Il comparto sonoro presenta il doppiaggio in inglese, con testi a video completamente in italiano. Musiche riprese dal primo capitolo, il che è sinonimo di qualità. Trine 2 merita l’acquisto senza riserve. Assolutamente da avere.

GRAFICA: 9,5
SONORO: 8,5
GIOCABILITA’: 9
LONGEVITA’: 9
VOTO FINALE: 9

HOT SPOTS:
– Grandioso ancora meglio del precedente

COLD SPOTS:
– Doppiaggio solo in inglese

Produttore: Atlus
Sviluppatore: Fronzebyte
Genere: Platform/Gdr

http://www.youtube.com/watch?v=gcuQH3lmin8

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI