To The Foundation

by • 08/06/2009 • RecensioniComments (0)437

È sempre un buon auspicio quando esce un nuovo disco reggae. Per quanto mi riguarda è un segnale positivo ancora maggiore quando ne esce uno roots, tradizione troppo spesso bistrattata e dimenticata in favore di ritmi più ballabili e movimentati. Ma la contentezza raggiunge picchi ancora più alti quando il lavoro in questione è così ben realizzato come il primo album degli Eazy Skankers, intitolato To The Foundation.

Gli Eazy Skankers hanno diversi anni di esperienza alle spalle oramai. Nascono in una calda estate del 2002 da un’iniziativa congiunta di Raphael Nkereuwem, voce del gruppo e Andrea Bottaro al basso. Queste le due anime della band. La formazione iniziale era composta da ben 8 elementi con sonorità che spaziavano tra lo ska, il reggae e il rock steady. La band inizia così a farsi le ossa con numerosi live in festival e club sparsi per tutto il nord Italia.

Gli Eazy Skankers hanno iniziato la propria carriera discografica con 3 Ep intitolati Lungo la Strada, Different Times e Eazy Skankers appunto. To The Foundation è però il loro primo album vero e proprio. E l’inizio è di quelli con il botto sicuramente. L’intero album è stato infatti registrato presso i mitici Tuff Gong Studios di Kingston in Giamaica nel febbraio del 2008 e masterizzato a New York nello Sterling Studios; entrambi sinonimi di indiscussa qualità e questo elemento traspare moltissimo nell’album fin dai primissimi ascolti. L’engineer dell’intero progetto è stato invece Roland Mc Dermott ossia il resident engineer dei Tuff Gong Studios nonché già tecnico di nomi del calibro di Gentleman, Junior Kelly e Tarrus Riley.

Le 10 tracce presenti hanno tutte quell’inconfondibile sonorità roots vecchia scuola capace di sciogliere anche i ghiacciai. Anche gli artisti coinvolti nei featuring sono di tutto rispetto con Mykal Rose in Cool Down, Lutan Fyah in Don’t Let Dem Cry e Perfect in Hard Is The Way.
Un disco molto fresco che non dimentica la tradizione ma pur sempre con una reinterpretazione e uno stile proprio.

L’estate si avvicina e non c’è niente di meglio che ascoltare ritmi in levare in spiaggia sotto il sole! E To The Foundation rappresenta un’ottima scelta!

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI