The Young Tree: l’intervista

by • 17/01/2020 • IntervisteCommenti disabilitati su The Young Tree: l’intervista190

La reggae band made in Fruili The Young Tree, fresca del nuovo album Borderline, risponde alle domande di Hotmc.

Haile Anbessa: provenite dal Friuli, scena ricca di talenti a livello di reggae e non solo. Perché secondo voi una terra così lontana dai “canoni” giamaicani” sia in grado di sfornare così tanti talenti?
The Young Tree: sicuramente il Rototom ha lasciato un’impronta indelebile. In terra friulana il reggae ha sempre avuto un ruolo molto importante.

H.A.: cosa c’è di diverso in Borderline rispetto al vostro album precedente Seed?
T.Y.T.: tra Seed e Borderline abbiamo avuto un cambio di formazione e ciò ha influito molto sul suono della band. Inoltre, rispetto a Seed, Borderline rispecchia una maturazione sonora, in particolare sull’approccio alla musica elettronica.

H.A.: come è nata la collaborazione con Madaski degli Africa Unite?
T.Y.T.: la collaborazione con Madaski è iniziata in seguito diversi concerti in cui noi abbiamo suonato prima degli Africa Unite. Al Jamrock Festival, finito il loro concerto, Madaski ci ha proposto una collaborazione che consisteva in sua produzione di un successivo disco.

H.A.: vi ha definito “in fuga dai luoghi comuni del genere”. Perché questa affermazione? In che cosa il vostro suono si differenzia dagli altri?
T.Y.T.: il nostro suono è una sperimentazione fra acustico ed elettronico, frutto di ascolto, ricerca e creazione sonora. Un altro aspetto non meno importante riguarda i testi. All’interno dell’album vengono trattate tematiche umane e sociali che riguardano ognuno di noi e diversi aspetti della quotidianità, spesso messa in discussione, in cui si sottolinea il basso margine d’errore che ci è concesso dalla società in cui viviamo. Si passa anche attraverso riflessioni più introspettive, ci sono omaggi alla musica e ai musicisti ed infine il rapporto che ci lega con la natura e l’ambiente.

H.A.: quali sono secondo voi gli stereotipi del reggae musicalmente e culturalmente che non fanno bene al genere?
T.Y.T.: temi come la marijuana e misticismo.

H.A.: con chi vi piacerebbe collaborare prossimamente?
T.Y.T.: ci piacerebbe collaborare con Jah9, Steel Pulse e tanti altri.

H.A.: state già lavorando a qualcosa di nuovo?
T.Y.T.: si, ma per ora non vogliamo svelare nulla.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI