The Surge

by • 04/06/2017 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su The Surge81


Il nuovo titolo targato Focus Interactive ha un setting e una struttura molto interessante che può essere paragonata a quella di un Dark Souls mischiato come Dead Space.

L’inizio del gioco lascia un po’ spiazzati dato che il protagonista si trova su una sedia a rotelle. Unirsi alla CREO quindi, la corporazione che ha reso la Terra nuovamente un posto abitabile, è la sua unica speranza di superare la sua infermità grazie alle tute esoscheletro che consentono una completa mobilità anche agli invalidi.

L’avventura comincia con l’operazione del nostro personaggio che non va a buon fine, trovandosi improvvisamente in una base in cui le macchine sono impazzite e anche gli esseri umani hanno cominciato a dimostrare una forte aggressività come se fossero in preda a un morbo sconosciuto. I corridoi della corporazione pullulano quindi di insidie e toccherà proprio a noi districarci in quel marasma totale.

La storia si dipana con i racconti dei personaggi non giocanti così come le registrazioni audio che ci consentiranno di comprendere come il morbo sia una sorta di virus cibernetico, creato dalla stessa corporazione in modo da tentare di superare una volta per tutte ogni genere di limite umano a qualsiasi livello. Cosa che naturalmente però si è ritorta immediatamente contro gli stessi creatori.

Il combat system del gioco è molto peculiare perché di volta in volta ci consente di selezionare una parte del corpo degli avversari umani in modo da effettuare una sorta smembramento calibrato in modo da recuperare pezzi di esoscheletro fondamentali da aggiungere al nostro.

Le armi sono di cinque tipologie differenti mentre l’energia è recuperabile attraverso i cosiddetti iniettabili che altro non sono che le anime alla Dark Souls. Buono il sistema di combattimento meno preciso che nel titolo giapponese già citato ma comunque sempre molto frenetico e divertente, soprattutto nel caso delle boss fight.

Potremo far crescere il nostro personaggio poi con gli scarti tecnologici  che uccidendo i nemici potranno fornirci energia nucleare per la nostra tuta. Con dieci livelli si sblocca uno slot nuovo per un ulteriore potenziamento. I vari chip sbloccati potranno influenzare vari parametri come la vita o la resistenza che dovremo sapientemente giostrare per accrescere le nostre caratteristiche. A questo dobbiamo aggiungere anche il farming delle componenti degli avversari e quindi il senso di crescita diventerà veramente palpabile.

Il level design è basato su macro livelli indipendenti che saranno interamente esplorabili. Buono il comparto tecnico con effetti speciali molto ben confezionati, shader di livello e un sistema di illuminazione in grado di ricreare scenari piuttosto impressionanti.

Ottimo esperimento da provare certamente, per tutti gli amanti del genere a maggior ragione.

Voto: 8

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI