The Godz Must Be Crazier (Deluxe Edition)

by • 03/05/2008 • RecensioniComments (0)404

Distinta Endless Records:

le scrivo con immenso piacere per ringraziarla di cuore per aver rispolverato un classico del rap made in "underrated USA", avergli aggiunto ben sette bonus track, un cd contenente solo le strumentali e soprattutto una copertina fighissima. Grazie di cuore perchè quando "The Godz Must Be Crazier" uscì in formato EP già nel lontano 2001 ma con solo sette pezzi e un front cover orrendo, io lo comprai ma lo persi qualche anno dopo in un brutto incidente. Purtroppo non l'ho più recuperato: come ogni EP che proviene da semi sconosciuti, a causa della infinita quantità di LP che vien fuori negli Stati Uniti giornalmente, "The Godz Must Be Crazier" venne puntualmente snobbato dalla critica e messo nel dimenticatoio fino a divenire praticamente
irreperibile. Grazie quindi perchè questo disco mi mancava proprio!

Certo che le cose sono cambiate un pochettino, all'inizio il gruppo era composto solo da Apathy, Louis Logic e Celph Titled, tre pivellini che ora, tra album solisti e partecipazioni con altri collettivi, sono a capo di un vero e proprio impero nell'underground a stelle e strisce. Oggi i Demigodz superano addirittura la dozzina, Louis Logic ha abbandonato la truppa ma fortunatamente si è aggregata gente come Esoteric,L-Fudge o Motive che col microfono, pur trattandolo malissimo, ottengono sempre ottimi risultati. E non oso pensare cosa accadrà in futuro quando al gruppo si aggiungeranno i mitici Ryu e Tak degli Styles Of Beyond…

Comunque, tornando a noi gentile Endless Records, nonostante i ritocchi sonori e l'ampliamento di organico, l'album è sempre godibilissimo. La linea ironica e grottesca delineata dall'EP originale è ampiamente rispettata, e, anzi, si va allegramente oltre quando con Majik Most si sfocia inevitabilmente nel demenziale (è lui il fan sclerato in "Off The Chrome"!). Apathy e Celph si riservano sempre il compito di fare grosso dell'opera: al microfono il primo propone metafore in quantità industriale, mentre il secondo punchline da finale di boxe categoria pesi massimi. Anche alle produzioni i due non se la cavano niente male: Celph produce ben metà delle tracce in classico boom bap era style, ma la chicca la sforna un ispiratissimo Apathy che con "Don't You Even Go There" si aggiudica la palma del miglior pezzo. Da non perdere assolutamente nemmeno la posse cut "The Godz Must Be Crazy" (dodici mc!), "Heat Speakers", "Laugh About It" e "Clown Class", quest'ultima prodotta dall'eclettico J-Zone. Insomma che altro dire, cara la mia Endless, stavolta hai fatto un bel regalo a me e a tutti quelli che i Demigodz se li erano persi un bel pò di anni addietro. Non è che per caso riesce a resuscitare anche gli Arsonists?
Cordialmente,
Dr.What?

Tracklist:

1.  Intro
2.  Science Of The Bumrush Vol. 2
3.  Captivate / Deactivate
4.  The Demigodz
5.  Off The Chrome
6.  Don't You Even Go There
7.  Well, Well, Well
8.  The Godz Must Be Crazy
9.  Under My Skin
10. Heat Speakers
11. Science Of The Bumrush Vol. 3
12. Clown Class
13. Laugh About It
14. Crazy Glue

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI