The Game live @ Limelight, Milano

by • 14/12/2006 • ArticoliComments (0)740

Dalle strade di Compton a quelle di Milano. Uno degli Mc più celebrati negli States è sbarcato il 12 dicembre nel capoluogo lombardo per l'unica tappa italiana del suo tour mondiale; facile prevedere, per uno come lui, un locale gremito fino all'osso e gente in spasmodica attesa.

Dopo una giornata passata ad annullare conferenze e interviste, The Game si presenta sul palco puntualissimo vestito completamente di nero con il volto coperto da una bandana rossa. Accompagnato da un paio di scagnozzi e dal suo DJ inizia subito ad incendiare la folla; da lì è il delirio per i fan accorsi un po' da tutta Italia, una caterva di hit da togliere il fiato, da "Westside Story" a "How We Do", da “Dream” a “Put You On The Game” passando per la celeberrima "Hate It Or Love It" fino ai pezzi del nuovo disco "Doctor's Advocate".

Game è impressionante, tiene il palco da solo e la sua presenza scenica lascia pochi dubbi sulla sua bravura. I successi si alternano così come certe scene degne del migliore prototipo del gangst rapper; memorabile il momento in cui viene chiamato sul palco un ragazzo incitato a scolarsi un'intera bottiglia di Hennessey nel tentativo di emulare l'artista (e qui sorgono i mille dubbi su cosa ci fosse in realtà nella bottiglia di The Game). The Game però è freddo e indifferente e procede senza intoppi nel suo concerto.
Il finale non poteva peccare di poca tamarria e Game invita sul palco una trentina di ragazzi e accerchiato chiude il live con la hit "One Blood" lasciando il palco senza nemmeno salutare.

In conclusione un ottimo live, un buon impianto e un'attitudine da far impallidire chiunque. L'unica pecca la durata, 50 minuti sono pochi, ma fa comunque parte del personaggio: hate it or love it, the underdog's on top.

 

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI