The Division 2

by • 29/03/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su The Division 2195

Gli agenti della Divisione sono stati richiamati all’appello. Dopo tre anni dal primo capitolo Tom Clancy ha ambientato la storia di questo secondo capitolo non più a New York bensì a Washington D.C. , dove un’epidemia sta decimando la popolazione civile e quindi è necessario l’intervento di forze speciali per mettere fine al pericolo.

Il virus del Dr. Gordon Amherest, definito Veleno Verde, è stato sparso sette mesi fa durante il Black Friday. La Divisione quindi ha capito le motivazioni della minaccia e posta una soluzione a New York ma il Presidente chiama gli agenti della Direttiva 51 proprio nella Capitale del District of Columbia. La città è infatti in mano a bande di criminali.

Dovremo quindi liberare quartiere per quartiere la città  per circa una trentina di ore in totale e quindi ripristinare la rete Shade. Dovremo quindi intraprendere tutta una serie di missioni principali e secondarie che ci verranno assegnate nel campo operativo della Casa Bianca.

Il gameplay è quello classico di uno shooter in terza persona con profondi elementi da gioco di ruolo e quindi un more of the same riveduto e corretto di un titolo che già all’epoca espresse non poche potenzialità.
Massive Entertainment per i suoi scontri a fuoco punta tutto sulla scelta dell’equipaggiamento e sulle coperture.

Cominceremo con un editor del proprio personaggio per poi ritrovarci in un open world da esplorare da soli oppure con altri tre agenti e quindi affrontare le varie missioni in compagnia.
Dovremo liberare anche molte postazioni strategiche dalle bande di criminali così come liberare ostaggi, recuperare oggetti importanti per il proseguo della trama o l’assalto di roccaforti nemiche o delle fonti di rifornimento degli stessi.

In questo modo naturalmente potremo incrementare oggetti, equipaggiamento, skills e anche elementi per la base. Avremo a disposizione otto strumenti tecnologici che aumenteranno le nostre abilità che vanno da torrette a droni e tanti altri gadget elettronici utili per la difesa e l’offesa.

L’arsenale comprende sette armi  di categoria differente e anche in questo caso potremo aumentare il potere di offesa. Tutto è personalizzabile quindi anche si parlasse solamente del lato estetico.

Tornano anche le zone nere in cui assieme ad altri agenti potrete cimentarvi in pericolose missioni di recupero in zone ancora contaminate per ottenere ricompense molto importanti. Nel caso in cui faremo i furbi ed elimineremo i nostri compagni verremo etichettati come traditori e quindi fronteggeremo scontri in PvP.

Potremo anche creare dei clan di giocatori con sfide specifiche e scambarsi quindi messaggi con gli altri giocatori. Con il level cap a 30 poi potremo accedere a nuovi livelli di sfida e specializzazione ad hoc.

Il comparto tecnico fa sfoggio dell’ottimo motore Snowdrop che fa faville, con tecnologia Dolby Atmos per il sonoro. Ottimo il doppiaggio in lingua italiana. Ottima poi l’intelligenza artificiale dei nemici.

Un titolo che amplia quanto di buono abbiamo visto in passato e ci presenta una formula ottima e convincente.

Voto: 9

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI