The dervish made me do it

by • 05/10/2005 • RecensioniComments (0)1192

Siamo di fronte ad uno degli artisti più oltre della scena hip hop italiana,fermo restando che resta da scoprire se un ambiente così limitato e limitante possa fare da habitat a un personaggio di questo calibro.

I primi passi di Cuba Cabbal risalgono ai primi anni novanta in compagnia di dj Disastro e Lou x, tuttora componenti insieme a lui stesso della crew Costa Nostra.

Da subito il percorso di Cuba e la sua crew si è mosso in parallelo rispetto all’hip hop italiano cercando di affrontare in maniera trasversale diversi percorsi sia musicali che di scrittura senza fermarsi all’ottusità che per anni ha caratterizzato il rap in Italia.

Questo album nasce da un esperienza fatta di viaggi e concerti tenuti in Iraq con dj Disastro,un modo per conoscere e vedere da vicino una realtà che ai più arriva ridipinta se non falsata dai tg e dai mezzi di comunicazione in genere.

Il risultato è un inevitabile contaminazione di suoni e concetti che trasudano traccia per traccia.

Non siamo di fronte a un disco di facile ascolto: rap schietto che parla senza mezzi termini di attualità,di oppressione, mettendo in luce le falsità e le contraddizioni con cui facciamo i conti tutti i giorni; inevitabile non cogliere una feroce critica dell’occidente inteso come grande sistema egemone in grado di stabilire i buoni e i cattivi e di mostrare solo una faccia dalla “medaglia”

Non riesco a citare un pezzo in particolare,siamo di fronte ad un album da ascoltare tutto di fila,ogni traccia è concatenata all’altra come singoli episodi di un'unica storia che Cuba,in qualità di narratore descrive,delinea evidenziandone limiti,problemi,assurdità e contraddizioni aiutato dall’azzeccata colonna sonora di dj Disastro.

L’unico neo mi pare la lunghezza,trattandosi di un disco gia di per sé difficile da assimilare, 22 tracce sembrano troppe da seguire fino in fondo e col passare dei minuti si rischia di perdere l’attenzione e il filo del discorso.

Consigliato agli ascoltatori più esigenti stufi delle solite cose.

Per info: www.reliefrecordseu.com

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI