The Climber

by • 26/09/2011 • Knowledge is Power, RubricheComments (0)498

Dopo Masurao J-Pop ci regala un altro grande manga di Shinichi Sakamoto targato Shueisha , ossia The Climber tratto dall’omonimo romanzo di Jiro Nitta adattato in sceneggiatura manga da Yoshio Nabeta. La storia vede Buntaro Mori trasferirsi al liceo Yokosuka Nord di Yamagawa. Un ragazzo asociale e problematico Buntaro.Mori diviene subito oggetto delle attenzioni di Miyamoto, suo compagno di classe che pratica climbing, che lo sfida a scalare la parete della scuola: se Mori riuscirà nell’impresa Miyamoto lo lascerà stare. Buntaro ci riesce con grande facilità e il professore d’inglese Onishi, ex-campione di arrampicata, ne rimane piuttosto colpito.  L’insegnante comprende il disagio interiore del ragazzo e gli consiglia di incanalare la sua rabbia nella partecipazione alla Seaside Cup, una gara di indoor climbing.Questo manga racchiude e rappresenta in maniera eccellente il frenetico mondo dell’arrampicata. Questo sport qui assume contorni di metafora di vita in cui la vetta rappresenta una crescita interiore. Tematiche molto profonde, senza dubbio. Il fumetto inoltre presenta una conoscenza molto profonda dello sport dell’arrampicata e quindi anche gli amanti del free climbing si appassioneranno parecchio. Il comparto grafico è ottimo. Shinichi Sakamoto ha realizzato tavole molto curate e ricche di movimento, dall’elegante tratteggio. Grandiosi i disegni nelle sequenze di scalata.Non da meno sono le rappresentazioni degli ambienti e dei paesaggi, su tutti la raffigurazione del monte Takatori, il vero antagonista del protaginista in questa intera vicenda.
Ottima l’edizione italiana, con un ricco uso di note a margine e un forbito glossario a fine volume che spiega la terminologia tecnica del climbing.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI