Terron Fabio outta Sud Sound System:l’intervista

by • 12/05/2013 • IntervisteComments (0)1049

I progetti dei Sud Sound System sono sempre tantissimi e tutti molto interessanti. Abbiamo avuto modo di raggiungere Terron Fabio per parlarci del Come Back Again Riddim, così come dell’evoluzione della band nel prossimo futuro.

Haile Anbessa; Fabio: un bilancio della tua carriera finora…
Terron Fabio: n 22 anni di attività ritengo che sia abbastanza positivo, all’inizio nessuno si sarebbe aspettato tanto, specie quando si diceva che facendo reggae e soprattutto in dialetto non saremmo arrivati da nessuna parte, quando proprio grazie al nostro modo di esprimerci siamo diventati una tra le realtà più longeve e amate d’italia e questo ci ha portato a ricevere numerosi riconoscimenti. Tra i più importanti ricordiamo nel 2003 il premio M.E.I (meeting etichette indipendenti) con il video del brano LE RADICI CA TIENI e nello stesso anno il premio LUIGI TENCO con l’album Lontano. Abbiamo portato la musica reggae giamaicana e la nostra cultura salentina ai massimi livelli di attenzione in Italia, risvegliando così l’interesse degli addetti ai lavori, e delle migliaia di persone che vengono a visitare la nostra terra per vivere in prima persona le emozioni che abbiamo riversato per tanti anni nella nostra musica!

H.A.: come vedi la musica reggae oggi in Italia rispetto ai tuoi esordi? E la musica in generale?
T.F.: oggi le nuove generazioni hanno a disposizione tutto ciò per cui noi abbiamo lavorato e conquistato con sudore, per questo ribadisco che non bisogna perdere quella genuinità e amore per la musica che ha reso il salento e l’Italia intera un punto di riferimento artistico musicale nel mondo. Sono passati i tempi da quando i grossi media storcevano il naso verso il reggae e l’hip hop quando per passarti un video si doveva riunire la tavola rotonda , ma come disse BOB MARLEY la pietra che il costruttore ha rifiutato oggi sta servendo a costruire i loro palazzi…

H.A.: cosa bolle in pentola nel tuo/vostro futuro? Progetti? Nuovi featuring?
T.F.: la prossima produzione sarà il nostro album e abbiamo da parte già un bel po’ di brani a cui se ne aggiungeranno altri. Ci resterà solo l’arduo compito di scegliere fra i tanti visto che siamo abituati a produrre indipendentemente da un progetto, avendo il nostro studio sempre a disposizione. Tutto quello che abbiamo in mente lo mettiamo giù e poi si vede perchè la maggior parte dei nostri progetti nasce così. Ci sono comunque delle collaborazioni importanti in corso con il meglio del reggae italiano e giamaicano sentirete molto presto non vi dico altro!!!

H.A.: parliamo del tuo ultimo progetto di riddim..perchè ti è venuta questa idea “giamaicana” di fare un album con vari cantanti sullo stesso riddim?
T.F.: produzioni come questa fanno parte della crescita del Sudsoundsystem e ci vengono quasi naturali come lo è stato con i vari Salento Showcase e compilation da noi prodotte prima. Abbiamo fatto nel Salento ciò che si faceva in Giamaica ossia cercare attraverso la musica reggae di coinvolgere tanti ragazzi con la voglia di emergere e di raccontare la propria storia. L’idea del Come Back Again riddim nasce da una hit che spopolava nella fine degli anni novanta quella di ANTONY MALVO E TIGER “Come Back To Me” prodotta dall’etichetta Techniques di Winston Riley, purtroppo scomparso recentemente. Era il top per noi in quel periodo, lo suonavamo sempre e mi è rimasto talmente in testa che dopo 20 anni , ho deciso di ridare vita e continuità a quelle note e memoria a un grande produttore, riproponendo una nuova versione riarrangiata e arricchita del suono che caratterizza il nuovo dancehall style. Fondamentale è stato l’aiuto dei nostri collaboratori di REGGAEPONDRADIO (programma radio su internet molto seguito in Giamaica ) poiché loro hanno contattato molti degli artisti sul riddim e abbiamo seguito insieme tutta la produzione. E promozione sui network. Un big up a RANKIN LELE e GGD per la magnifica grafica tipica del reggae dancehall anni 9o, non a caso è stato scelto uno schizzo in origine in bianco e nero, dalla collezione di locandine e flyers che GGD realizzava in quegli anni.
RANKIN LELE ha continuato l’opera aggiungendo altri particolari insieme al colore arrivando a questo risultato. Un grosso grazie a PAPA LEU per l’aiuto importante in studio e per tutto il lavoro logistico che c’è stato dietro a questo prodotto, così come un grosso grazie all’agenzia LAGOROSSO per il lavoro burocratico molto complesso; insomma ci vuole una grande squadra per una grande produzione!!!

H.A.: continui ancora con la tua attività di talent scout di nuovi giovani promettenti? Hai qualche nome da poterci consigliare?
T.F.: ci sono tanti giovani promettenti che frequentano il nostro studio tutti con delle idee e con la voglia di fare musica, e cosi, tra un impegno e l’altro con ognuno di loro, cerco di sviluppare qualcosa di importante partendo dai consigli arrivando a comporre dei riddim appositi per le loro caratteristiche. Cosi sono nate tante produzioni una delle quali è MAI COME ORA, l’ep di RUBENS nuovo talento salentino uscito a novembre 2012 per SUDSOUNDSYSTEM. Adesso è in programmazione il secondo video del singolo IL MIO CUORE E’ LIBERO. Adesso è in tour con noi, e come ultima uscita abbiamo questa compilation il Come Back Again riddim che serve dare luce ai nuovi artisti e ne conferma altri. Per alcuni segna l’inizio di una Carriera musicale. Ci sono tanti artisti giamaicani e italiani ognuno con il suo stile e sta a voi scegliere il vostro artista. A me piacciono tutti.
H.A.: è in programma un tour per promuovere questo lavoro?
T.F.: stiamo organizzando una serie di presentazioni per l’estate uno showcase dove ogni artista presenterà il brano sul Come Back Again aggiungendo all’esibizione parte del proprio repertorio, attualmente lo stiamo promuovendo nel live del Sudsoundsystem che è già in atto e potete aggiornarvi dal nostro sito sudsoundsystem.eu. Vi ringrazio tanto per l’interesse vi aspettiamo nel Salento per ballare sul come Back Again Riddim!!!

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI