STAY

by • 28/05/2018 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su STAY957

La solitudine è un tema che non viene trattato spesso all’interno del mondo video ludico. Stay tratta proprio di questo in una maniera tanto semplice quanto geniale.

Il gameplay è molto semplice: Quinn si sveglia in una stanza completamente solo e ci sarà solamente uno schermo e dietro a quello schermo ci saremo proprio noi. Dovremo guidarlo nella maniera più sicura possibile.

Lui non ci conosce e noi non conosciamo lui ma proprio in questa relazione bizzarra che potremo provare tutta una serie di emozioni che si concretizzeranno e svilupperanno durante il corso di tutta l’avventura.

Nel caso in cui saremo troppo freddi concentrandoci troppo sulla sua fuga lui non si aprirà con noi viceversa se invece proveremo a empatizzare con la sua situazione il rapporto di amicizia diventerà lungo e duraturo.
In questo modo potremo scoprire vari dettagli della vita di Quinn che qui non è assolutamente il caso di spoilerare.

Quinn è comunque molto fragile e quindi toccherà sempre a noi tenerlo con il morale alto. Il tutto in un mondo low-fi che vi impegnerà per una decina di ore in base a come sarà la vostra abilità di risolvere problemi ed enigmi.
Il tutto in una pixel art molto piacevole, un ambiente scuro in cui l’espressività di Quinn risalta e ci permetterà di capire le sue emozioni in ogni momento.
La narrativa è quella tipica di un fumetto e lo stile è sempre molto piacevole.

Il tutto è comunque incentrato sulla nostra relazione con Quinn  e quindi sulle parole che useremo con lui per confortarlo e guidarlo. Lui si ricorderà di ogni nostra azione e questo tipo di interazione determinerà anche uno dei sette finali differenti che potremo scoprire nel corso dell’avventura.

Lo status della nostra relazione sarà sempre visibile così come l’umore  di Quinn. Quinn può rimanere ucciso molte volte quindi dovremo fare sempre molta attenzione. Il gioco richiede pazienza e quindi dovremo resistere nel rimanere attaccati allo schermo senza perdere lucidità e concentrazione.

Se non giocheremo per un po’ Quinn diventerà scontroso nei nostri confronti per essersi sentito trascurato. Questa è proprio la dinamica fondamentale del titolo, dobbiamo restare per prenderci cura di un’altra persona e non annoiarci immediatamente. In questo con tutta una serie di puzzle veramente molto interessanti e simpatici da superare. Gli approcci non sono mai convenzionali e quindi dovremo sforzarci di trovare le soluzioni più ingegnose.

Un gioco veramente rivoluzionarlo e non convenzionale che tutti dovrebbero provare almeno una volta.

Voto: 8.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI