Speciale Slitherine

by • 08/06/2018 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Speciale Slitherine29

Ultimamemente l’ottima Slitherine, leader negli strategici, ha portato sui nostri schermi di console e pc tante novità sia sottoforma di nuove ip che di dlc. Vediamo assieme di cosa si tratta.

DRIVE ON MOSCOW

Shenandoah, forte del successo su iPad e Pc, sbarca anche su console con il suo mix di gioco da tavolo e strategico bellico.

Gli sviluppatori di Philadelphia sono già forti dei successi sempre con Slitherine di titoli come March to Glory e Battle of the Bulge.

Il titolo in questione è uscito oggi su console e ancora una volta il fiore all’occhiello della produzione è un’accuratezza storica quasi maniacale.

In questo caso parliamo dell’offensiva tedesca in terra di Russia che prese corpo dall’ottobre del 1941 fino al gennaio del 1942. Con l’operazione Tifone i nazisti riuscirono quasi a espugnare Mosca ma poi il freddo li bloccò in maniera provvidenziale.
Nel gioco potremo giocare tre scenari proprio di questa campagna, partendo dall’operazione Tifone per passare fino alla Battaglia di Mosca.

Potremo giocare sia contro il computer che contro un avversario umano. Dovremo naturalmente anche selezionare da che parte stare, se dalla parte dei Russi o dei Tedeschi.

Ci sono dei turni fissi, suddivisi in impulsi. Potremo compiere quindi i movimenti sulla mappa per poi passare alla seconda fase di gioco. Avremo poi diversi obiettivi a seconda della missione per poter ottenere la vittoria.
Il ritmo è quello di un gioco da tavolo con una mappa bidimensionale alla Risiko per intenderci.

In base all’esercito che utilizzeremo potremo fare uso massiccio di mezzi nel caso dei tedeschi oppure unità speciali come le truppe a cavallo o gli incursionisti con paracadute nel caso dei russi.

Vi servirà un po’ di pazienza per poter padroneggiare il gioco a fondo nelle sue dinamiche e nel suo sistema a turni. Vi ritroverete inoltre di volta in volta in condizione di vantaggio o di svantaggio a seconda del particolare momento storico.
va da sé che ogni singola mossa va pianificata con rigore e tenere conto di ogni singolo elemento come ad esempio la vegetazione che può offrire un ostacolo in caso di difesa.

Un titolo accuratissimo e per gli amanti della Storia e dei board games.

Shenandoah ha mietuto un altro successo.

Voto: 8.5

BATTLESTAR GALACTICA DEADLOCK

La celebre serie televisiva americana vanta una trasposizione videoludica di assoluto livello che già annovera svariati DLC come l’ottimo Broken Alliance.

Deadlock è ambientato nelle colonie di Kobol e potremo sbizzarrirci con Cyloni ma soprattutto i prodigi delle Battlestar.
Qui viene trattata la prima guerra Cylone quando i cyborg tentarono di distruggere l’umanità.
Black Lab ha comunque privilegiato l’azione pura piuttosto che la componente narrativa.

Il gameplay è quello di un gioco a turni simultanei, con ordini appunto in simultanea ed esecuzione in tempo reale.
Dovremo essere in grado perciò di anticipare le traiettorie dell’avversario e posizionarsi quindi nel migliore dei modi per poter fare fuoco.

Ogni nave differente avrà una potenza di fuoco diversa e quindi dovremo studiare strategie sul momento se puntare direttamente alla nave avversaria o essere più attendisti mostrando il fianco e magari colpire più duramente.
Il tutto con movimento in tre dimensioni, con punteggi di difesa per zone della nave.

Non solo missili comunque ma anche hacking dei sistemi delle varie fregate spaziali.
Gli ordini che potremo impartire sono tantissimi e questo vi consentirà spesso di spezzare il ritmo e quindi riflettere sulle mosse da compiere.

La campagna ha uno spirito molto sandbox con dinamiche da XCOM. Ci sono quindici missioni principali e svariate secondarie.

Grande importanza è data anche allo sviluppo e alla costruzione della propria flotta.
Per quanto concerne invece schermaglie e multiplayer abbiamo a disposizione quattro mappe differenti e anche la possibilità di utlizzare i Cyloni con la loro imponente flotta.

Dal punto di vista tecnico colpiscono alcuni scorci della galassia e le esplosioni durante le battaglie. Ottima la colonna sonora e buono il parlato dei vari personaggi coinvolti.

Un gioco di ottima qualità che sfrutta una licenza che in tantissimi appassionati di fantascienza adorano.

Sperando che il titolo continui ad ampliarsi con DLC di qualità.

Voto: 7.5

WARHAMMER 40000 SANCTUS REACH LEGACY OF THE WEIRDBOY

Sanctus Reach è un ottimo strategico a turni ambientato nel mondo del celebre franchise sci-fi targato Warhammer.

Controlliamo gli Space Wolves contro gli orchi naturalmente e abbiamo a disposizione vari mezzi tra cui anche alcuni Titan.

Ora è uscita la prima espansione e finalmente è presente tantissimo contenuto dedicato proprio agli orchi.

Cominciamo con una migliore introduzione delle singole missioni alla maniera di un fumetto. Anche le missioni di schermaglia sono state implementate, con maggiori dettagli e una spiegazione più approfondita della mappa e dei suoi obiettivi.

Sapremo quindi esattamente in ogni momento cosa è necessario portare a termine per poter sbloccare le missioni successive.
La novità rappresentata dalla possibilità di giocare come gli Orchi è sicuramente una boccata di aria fresca.  Dovremo però naturalmente familiarizzare con le nuove unità.

Sicuramente avremo leggermente migliore libertà d’azione e quindi potremo imporvvisare maggiormente che in passato.
Anche le missioni principali sono ottime e con obiettivi ben congegnati.

Vengono anche introdotte da ambo i lati tantissime nuove unità e tutto un set nuovo di zecca di abilità per l’albero delle competenze orchesche.

Saremo anche in grado di cambiare la difficoltà di gioco durante una partita e comunque il livello è stato nettamente bilanciato rispetto al passato.

Molto divertente soprattutto se avete sempre sognato di vedere come ci si sente dall’altra parte della barricata.

Voto: 8

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI