Speciale Namco Bandai

by • 19/10/2014 • Rubriche, The Game VaultComments (0)771

Ultimamente la grande Namco Bandai ha pubblicato delle uscite di grandissimo spessore per tutti gli amanti di videogiochi. Vediamo assieme di cosa si tratta nel dettaglio titolo per titolo, di questa ottima selezione di IP della casa giapponese.

TENKAI KNIGHTS

tenkai

I titoli rivolti ai ragazzini sono parecchio interessanti, spesso li troverete meno impegnativo rispetto ad altri giochi e con una trama è un semplice ma coinvolgente.
Il gioco è basato su una serie televisiva che è a sua volta basata su un gioco di costruzioni rivolto ai giovani ragazzi, così come altrii giochi tie-in.
Si assume il controllo di uno dei quattro giovani ragazzi che in qualche modo si possono collegare con un pianeta che esiste al di fuori della loro realtà e possedere così i corpi di quattro guerrieri leggendari che, fino a questo punto, sembrano essere completamente senzienti.
I bambini quindi devono contribuire a salvare il pianeta.
Ogni volta che si elimina un nemico si verrà dotato sia di un blocco dai colori vivaci, una piccola immagine di un arma, o un blocco con più dettagli su di esso.
tenjkai 2
I blocchi base e le piccole armi sono utilizzate per la costruzione di nuove parti e aggiornare quelle vecchie, ma la velocità con cui si raccolgono questi elementi significa che vi ritroverete a fare un sacco di rettifiche prima di arrivare a qualcosa di abbastanza per costruire qualcosa che funzioni al meglio.
Prima di ogni missione viene presentato un filmato composto da nient’altro che le caselle di testo e fotografie dei personaggi, e non ci sono eccezioni a questa regola. Ogni tanto si può anche sentire una linea di dialogo da uno dei personaggi, ma il più delle volte dovrete usare gli occhi e leggere da soli.
Vedrete spesso una barra nella parte inferiore che indica la vostra energia Tenkai, che permette l’esecuzione di mosse “speciali”; queste mosse sono fondamentalmente le stesse mosse standard, ma fanno più danni, e il fatto che l’indicatore si trovi all’angolo in basso a destra dello schermo in basso, significa che è spesso meglio attaccare solo con gli attacchi standard, piuttosto che perdere tempo con quelli speciali.
Molti degli oggetti inoltre sono semplicemente screen-Stribbie.
Ogni tanto si può passare in ‘Modalità Titano’, che ingigantisce uno dei personaggi a per la durata di una missione, e francamente i modelli sembrano molto carini quando si è in questa modalità.
Il lato multiplayer di cose è quasi identico al single player, ma con l’aggiunta di affrontare off contro uno dei tuoi compagni in una battle royal, che è più una prova di abilità.
In generale Tenkai Knights con un po ‘di ritocchi e più varietà al gameplay potrebbe effettivamente essere molto divertente.

Voto: 7
DARK SOULS 2 CROWN OF THE IVORY KING

dark

Il grandissimo successo di pubblico di Dark Souls 2 ritorna con il nuovo DLC Crown of the Ivory King.
Ritorneremo quindi a Drangleic dove il regno è stato maledetto, mostri e demoni sono dappertutto e le anime dei guerrieri rimasti non trovano pace neppure nella morte.
Venduti singolarmente a 9.99€ e a 24.99€ per l’intero Season Pass, questi contenuti aggiungono vere e proprie porzioni di mondo, raccontando indirettamente le vicende di coloro che cercarono di arginare i danni della corruzione dilagante.
Dopo caverne sommerse e fornaci infernali, in Crown of the Ivory King finiremo a Eleum Loyce, un regno coperto dalla neve e dai ghiacci, la cui perenne tempesta vuole scoraggiarci ricordandoci che non siamo i benvenuti.
I veterani della serie Souls sicuramente sapranno che, in genere, sono i corridoi claustrofobici e le stanze senza via d’uscita a dominare nella produzioni From Software, mentre in Crown of the Ivory King difficilmente rimarremo al chiuso.
Il freddo è l’elemento centrale di questa storia e le “calde” pareti del castello avrebbero offerto troppo conforto al giocatore.
La trilogia dei DLC acquista, allora, un senso tutto suo, in quanto le location vanno via via ingigantendosi, ma il pericolo di morte e il senso di oppressione peggiorano, andando a stravolgere le strutture fondanti del fantasy e dell’horror.
dark 2
I nemici sono principalmente cavalieri ghiacciati e sacerdotesse impazzite che, ora più che mai, tenteranno di cogliere di sorpresa il giocatore con manovre a tenaglia e imboscate di vario tipo, sfruttando elementi ambientali come i cumuli di neve e la già citata scarsa visibilità. Non mancheranno inoltre maghi, invasori rossi, golem e quant’altro, che, specialmente nelle fasi più avanzate del gioco, saranno in grado di mettervi in difficoltà costringendovi a rivedere la strategia in più di un’occasione.
Da segnalare anche il ritorno di alcune sentinelle flessibili.
A differenza dei DLC precedenti, in questo caso la difficoltà è stata bilanciata in modo da poter ingaggiare i nemici singolarmente anche nelle situazioni più pericolose.
Parlando dei boss, anche in questo caso siamo di fronte a tre scontri, due obbligatori e uno facoltativo.
Sotto il profilo tecnico Crown of the Ivory King è in linea con i capitoli precedenti, con scenari e personaggi sempre molto curati e ben caratterizzati, che trasmettono un’impressione di coerenza con il contesto ed il mondo di gioco difficilmente riscontrabile in altri titoli.
Il livello di sfida generale, l’ampiezza del mondo, i tempi di esplorazione, nonché i tentativi richiesti dai boss collocano la longevità di questo DLC sulle solite 3-4 ore per utenti hardcore e, all’incirca, il doppio per l’utente medio o più rilassato. Anche dal punto di vista del loot non mancano nuove armi, armature e anelli di vario tipo che, a patto di avere un buon colpo d’occhio e spirito d’avventura, arricchiranno i vostri personaggi rendendoli ancora più forti e specializzati.

Voto: 8.5
NATURAL DOCTRINE

natural

Questo è il primo gioco ad essere stato sviluppato esclusivamente da Kadokawa Games.
Adotta un approccio molto diverso al genere di strategia RPG e si rivela un’avventura nuova e stimolante che non si comporta come un qualsiasi altro gioco sul mercato.
La storia si concentra su un guerriero di nome Geoff ei suoi compagni mentre cercano di diventare veri combattenti, che permetterà loro di diventare cittadini ufficiali della città di Feste.
Durante l’esplorazione di una miniera goblin si imbattono negli insetti per la prima volta, e da lì parte l’avventura contro orchi e altre creature.
La localizzazione e la voce recitazione dei personaggi sono tutti molto ben fatti.
Il titolo non ha un approccio tradizionale come i giochi di ruolo di strategia.
I campi di battaglia sono tridimensionali e sono suddivisi in vari scenari, tuttavia il movimento all’interno di questi quadrati è libero.
nat
Ciò significa che anche se i personaggi possono muoversi solo all’interno di un intervallo definito di piazze ogni turno, sono liberi di muoversi ovunque all’interno di questi quadrati, approfittando della copertura, della linea di vista, e di altri fattori ambientali.
I personaggi giocabili includono diversi combattenti close-range, artiglieri, e gli stregoni.
Il membro più importante del party, però, è una ragazza un po ‘cliché che controlla un golem gigante. Questo golem può servire come una parete mobile da cui i combattenti a lungo raggio del giocatore possono lavorare dietro.
Se anche un solo personaggio cade in battaglia, è game over.
Questo rende il gioco incredibilmente impegnativo.
Fortunatamente, per la maggior parte ci sono molti strumenti a disposizione del giocatore e posti di blocco in battaglia in modo che questa difficoltà è in gran parte mitigata.
Per ogni round, ogni personaggio ha un solo turno garantito.
Ad esempio, attaccare un nemico permetterà tutti i caratteri di attaccare gamma di quel nemico di agire. Riservando attenzione a pochi personaggi, i giocatori intelligenti saranno in grado di avere i membri del party agire molte volte ogni turno. Naturalmente, il rovescio della medaglia è che i nemici hanno questa stessa capacità. Quelli che possono sopravvivere al processo di selezione naturale troveranno un RPG intelligente ed emozionante con tanta strategia che richiede ai giocatori di riflettere attentamente su tutti gli aspetti di una battaglia.
Le battaglie sono incredibilmente gratificanti e gli alberi delle abilità di carattere sono divertenti da sperimentare grazie a respecing illimitata.

Voto: 8
PACMAN E LE AVVENTURE MOSTRUOSE 2

pacman

Il titolo si ispira alla seconda serie animata USA che ha rilanciato la mascotte di Namco. Questo indica che il gioco è mirato a un pubblico di giovani e giovanissimi, ma spesso dietro questo tipo di prodotti si nascondo giochi interessanti per tutte le fasce d’età, talvolta invece nasconde semplicemente prodotti molto scarni.
Il gioco è un platform e non vede più il Pac-Man originale come protagonista, ma suo figlio che vive nella città di Pacopoli, ha tanti nuovi amici che gli danno dei suggerimenti e i fantasmi storici della serie: Blinky, Inky, Pinky e Clyde sono ora preziosi alleati contro il cattivo di turno, Betrayus, che sta provando nuovamente a mettere le mani sul loro mondo per conquistarlo.
I comandi proposti sono semplici: un tasto per il salto (e il doppio salto), uno per un attacco speciale che spaventa i fantasmi e ci fa guadagnare il doppio dei punti e un ultimo per fare spalancare le insaziabili fauci di Pac-Man e permettergli di mangiare fantasmi, colpire cestini della spazzatura o distributori automatici e ingurgitare le famose pillole che in questo gioco permettono di modificare le abilità dello sferico protagonista.
pac-man-e-le-avventure-mostruose-2-1
Pac-Man può diventare quindi di fuoco, di ghiaccio, di metallo o persino una grande roccia rotolante e molto altro ancora. Una delle nuove qualità di Pac-Man, oltre alla classica insaziabilità, è la lingua, che in modalità camaleonte permette di aggrapparsi a delle sporgenze specifiche, in modalità metallo può essere usata per attirare e mangiare fantasmi e così via.
Il design dei livelli è non lineare e permette più di una esplorazione per trovare tutti i bonus nascosti, la grafica, benché il motore di gioco costruito internamente da Namco mostri spesso i suoi limiti in termini di frame rate e profondità di campo e non sia al pari di altre produzioni odierne, è molto colorata e ricorda da vicino le produzioni Sega.
Il comparto sonoro invece strizza l’occhio ai vecchi e iconici storici.
Namco sforna un platform esclusivamente dedicato agli appassionati della serie TV e non ai fan storici di Pac-Man, un platform dedicato ai più giovani.

Voto: 7

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI