Speciale 505 Games

by • 20/03/2016 • Rubriche, The Game VaultComments (0)229

5052

La 505 Games è una casa di produzione tutta italiana che produce titoli di grande qualità. Autentiche chicche che escono dagli schemi classici del mercato video ludico attuale e impressionano per originalità e unicità. Ecco le ultime produzioni della 505 di cui una in early access che promette molto bene.

Pixel Piracy

piracy 2

Pixel Piracy è un titolo che è uscito qualche già per il mercato Pc. È un titolo vario, ricco e pieno di sorprese come un roguelike di ottima fattura. Il grinding è il vero marchio di fabbrica dell’intero gameplay. Dovremo girare per le varie isole per migliorare la nostra ciurma e quindi spadroneggiare sui mari.

Ne risulta che il gioco è un ottimo mix di vari generi dal gameplay molto originale. In molti si ricorderanno ad esempio il mitico Pirates! di Sid Meyer e in aggiunta potremo anche pezzo dopo pezzo assemblare il nostro galeone e quindi potenziarlo in base alle nostre risorse raccolte.

L’esperienza di gameplay è estremamente personalizzata e infatti comincerà proprio con delle domande personali per tarare l’esperienza di gioco nelle fasi successive. Potremo poi personalizzare il personaggio nei minimi dettagli, il tutto comunque sempre in pixel graphic. Se aggiungiamo a questo il fatto che lo stile di Terraria è onnipresente possiamo capire tranquillamente che la semplicità pervaderà l’intera esperienza del titolo.

piracy 4

Inizieremo quindi con una piccola imbarcazione e pochi soldi a disposizione da spendere in città. Le mappe sono procedurali e quindi di volta in volta varieranno. Dovremo diventare il terrore dei caraibi e diventare talmente potenti da poter sconfiggere i quattro pirati più potenti dei sette mari uno alla volta. Dovremo quindi presentarci allo scontro preparati e ben equipaggiati.

Sceglieremo anche gli elementi della nostra ciurma, ognuno con proprie specificità e un passato particolare che quindi influenzeranno il nostro andamento per i mari. Molto importante in questo senso sarà la possibilità di aumentare tramite un albero di abilità le proprie peculiarità. Le abilità sono comunque molto spassose e comunque dovremo tenerle tutte in altissima considerazione per poter avere successo. In ogni caso più numerosa sarà la ciurma più sarà complicato gestirne tutti gli elementi in maniera organica.

Il combattimento con le navi è molto ben realizzato, con una buona dose di strategia e di tempo per riflettere e pianificare gli attacchi. Sarà un vero piacere personalizzare la propria nave e acquistare i pezzi per essere più competitivi ed espandere il proprio galeone all’ennesima potenza, come fosse quasi una costruzione lego.

Attenzione: può creare dipendenza!

Voto: 7

Anteprima Portal Knights

portal 2

Minecraft, volenti o nolenti, ha praticamente dettato legge in moltissime circostanze e quindi ha dettato una sorta di percorso in cui in molti hanno provato a dare una sorta di contributo.

Portal Knights si innesta in questa scia anche se lo fa con molto più carattere e stile rispetto ai semplici cloni di sempre. Keen Games ha infatti inserito talmente tante meccaniche in questo titolo che anche un hardcore gamer avrà assolutamente pane per i propri denti.

Il gioco infatti non è solo un crafting game ma possiede anche un forte stampo gdr. Dovrete quindi non solo accrescere le abilità dei protagonisti tramite un classico sistema di crescita ad albero ma anche girovagando a destra e manca per il mondo.

Il sistema di combattimento è improntato profondamente all’azione e la varietà dei nemici è molto vasta. Potremo anche attraversare dungeon interi e tenerci impegnati in boss fight molto competitive e divertenti.

Buona anche la realizzazione del personaggio, con una buona personalizzazione anche a livello di classi tra cui spiccano Guerriero, Ladro e Mago. Ogni classe non comporterà l’uso esclusivo di armi anche se le varie caratteristiche verranno influenzate in modo importante. Ottima nei combattimenti la possibilità di bloccare la mira attorno a un nemico per girargli attorno e colpirlo cercando di evitarlo accuratamente.

portal 4

Questo per quanto concerne i combattimenti. Ma per il resto? Tanta costruzione ed esplorazione. Dovremo infatti girare per molte isolette che fluttueranno, tramite portali che potranno farci navigare da una all’altra in maniera molto rapida e veloce.
Ogni isola verrà creata in maniera procedurale e con caratteristiche molto differenti, quindi anche i materiali reperibili sulle varie isole saranno molto differenti. Potremo scegliere in qualsiasi momento dove sistemare la nostra abitazione, elemento che rappresenterà il nostro punto di rinascita in caso di morte.

Il mondo di gioco è composto da blocchi e quindi dovremo fare parecchio crafting, distruggendo o assemblando il gioco a nostro piacimento. Nella vostra abitazione poi potremo sistemare tutto il nostro armamentario da lavoro per potere quindi realizzare qualsiasi oggetto di cui avremo bisogno. Il sistema di crafting comunque non è mai troppo complesso o complicato. Il gioco consentirà anche di giocare in multiplayer tramite join match con i vostri amici.

Ricordiamo che il titolo è ancora in early access su Steam ma già non sfigura anche rispetto produzioni di alto livello.

The Guest

guest2

The Guest è un’avventura grafica in prima persona, realizzata dal promettente team spagnolo Project Gotham. Il titolo ha già un pedigree importante dato che ha ricevuto il titolo di gioco dell’anno come indie, presso il Reboot Develop 2015.

Il gioco è caratterizzato da atmosfere molto dark e parecchio coinvolgenti, con molti elementi puzzle che conferiscono un’ottima profondità all’intero titolo. Il gioco è ambientato negli anni Ottanta e vestiremo i panni del dottor Evgeni Leonov, uno scienziato sovietico invitato a un congresso a Boston. Alloggeremo in uno sperduto hotel di provincia e verremo svegliato nel cuore della notte da alcuni rumori inquietanti.

Ci ritroveremo quindi a corto delle nostre pillole in condizioni disperate. Dovremo scappare dalla stanza, colpita da strani rumori e quindi i presupposti per un ottimo escape game con tanti elementi interessanti ci sono tutti.

guest 5

Dovremo aguzzare molto l’ingegno in questa avventura grafica, dato che dovremo risolvere parecchi enigmi prima di poter riuscire a scappare dalla nostra stanza e successivamente dallo stesso hotel. Per approfondire la trama e trovare nuovi dettagli interessanti sarà assolutamente necessario leggere tutti i documenti che ci ritroveremo a dover leggere all’interno della storia.

Il gioco rappresenta fin dalle prime battute un ottimo mix tra meccaniche horror e di sopravvivenza pura. Il dettaglio grafico fa grande spolvero del motore Unity e siamo certi che sarà un vero e proprio piacere testare il titolo attraverso l’ausilio di visori per la realtà virtuale.

Dovremo fare largo uso di tutti gli oggetti che potremo portare, molto spesso combinandoli assieme, con noi così come del diario che avremo a disposizione per segnare ogni dettaglio della nostra avventura. Ottima anche l’atmosfera ricreata dal sonoro che tramite motivetti disturbanti terranno sempre la tensione ai massimi livelli.

Un’ottima avventura grafica dai puzzle impegnativi quanto ingegnosi.

Voto: 8.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI