Space Hulk Tactics

by • 07/11/2018 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Space Hulk Tactics83

Space Hulk è uno dei fiori all’occhiello del mondo Warhammer 40k. Una realtà tabletop che ha fatto per anni la felicità di tutti gli appassionati del genere. Un gioco molto tattico che strega fin da subito per le sue regole semplici e immediate e che ha avuto tantissime conversioni nel mondo videoludico proprio per la sua facilità di trasposizione.

Questo Tactics sviluppato da Cyanide è forse il titolo più completo uscito finora e dedicato a questo celebre franchise. Qui potremo intraprendere due campagne differenti una dedicata alla figura del Genestealer e l’altra allo Space Marine. Potremo anche settare una modalità skirmish e confezionarla come più ci piace o ancora naturalmente cimentarci nel multiplayer e scalare così le classifiche globali.

Con la campagna cominceremo con la scoperta di un relitto spaziale che andrà ispezionato in lungo e in largo con la nostra truppa di marines. Il tutto dal punto di vista dell’impero con vari dialoghi tra tutte le gerarchie militari coinvolte.
scene molto scarne dal punto di vista puramente tecnico anche se la recitazione dei vari attori del doppiaggio è di primissima qualità. La tensione poi è sempre altissima grazie alle musiche che fanno sospettare un pericolo imminente a ogni istante.

Il sistema di gioco rispecchia la controparte da tavolo in tutto e per tutto con le regole della quarta edizione, quella più aggiornata. Ci muoveremo su percorsi lunghi e stretti con action point ridotti all’osso. Le missioni introducono una mappa limitata dopo l’altra e in questo modo potremo scoprire misteri e raccogliere crediti.

Per quanto concerne le missioni tecniche dovremo attivare un seek and destroy con la necessità anche di proteggersi dagli attacchi dei Genestealer che decimeranno le nostre truppe.
I Genestealer sono molto agili e si muovono in gruppo mentre gli umani devono essere sempre prudenti a scrutare cosa si nasconde dietro l’angolo.

Le missioni sono a tempo quindi dovremo bilanciare sempre rischio e rapidità di azione. Gli alieni appaiono sul radar sempre come un semplice blip e sarà molto ostico comprendere se si tratta di un nemico solo oppure di un gruppo nutrito.
L’importante è sempre non farli avvicinare e ucciderli alla distanza.

La visuale di gioco è quella isometrica a volo di uccello anche se saremo sempre in grado di spostarci in prima persona per creare ancora di più l’atmosfera di ansia che si può provare percorrendo un dato corridoio. Vedremo anche sempre il lancio del dato che determina l’esito delle nostre azioni.

Vengono distribuiti a ogni turno anche delle carte che daranno perk o action point aggiuntivi nei momenti di criticità. Potremo spendere anche i crediti guadagnati per vari potenziamenti, soprattutto per ciò che concerne l’arsenale.
Il fiore all’occhiello è la campagna Genestealercon un approccio totalmente nuovo.

Mano a mano che la campagna procederà potremo sbloccare anche nuove unità, skin e perfino elementi degli scenari. Le mappe disponibili sono quattordici e con l’editor potremo crearne di tantissime.

Dal punto di vista tecnico il titolo vede una grafica grandiosa e effetti sonori di ottimo livello.

La migliore conversione videoludica di questo classico del mondo Warhammer 40K.

Voto: 8.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI