Siruan- Brividi

by • 24/05/2011 • RecensioniComments (0)461

Matteo Gracis, rapper bellunese, in arte Siruan esce con il suo primo lavoro: Brividi, 10 track+ 1 bonus track, uscito il 30 Marzo.
Ci ha lasciato con il suo primo video-anteprima e primo singolo estratto dal medesimo album di; “evviva l'italia” che in soli due giorni sulla rete ha raggiunto ben diecimila visualizzazioni; è un video in puro stile Caparezza, irriverente e che spara a zero su tutto ciò che è il bel paese.

Il disco è una sorta di simposio di emozioni  e di idee il cui intento per l'appunto è quello di far suscitare brividi causati da emozioni.
Analizzando il disco comincio subito a dire che per la felicità di noi fanciulle molti brani sono a sfondo truly love tranne in: “ho trovato le parole” dove l'mc ironizza su una sua lieson amorosa finita male!
Vengono affrontati argomenti di riflessione personale e provocazione in : “ombre del deserto e troppo tardi”, dalla politica, alla situazione di noi ciovani.
Stilisticamente Siruan fa delle rime piuttosto prevedibili, che suonano poco.

Trovo che questo disco sia altalenante, si passa da tracce la cui “qualità” è bassa ad altre dove non c'è confronto.
Un'incongruenza che ho trovato spiacevole nella track “ scusa se faccio rap” è stato il fatto che l'mc inneggia dapprima la musica e questa cultura e subito dopo rinnega b-boy, il sistema, facendo quello che sta fuori dal coro? Mi pare che sputi un po' nel piatto dove mangia?! Mah….

Nota positiva è la musicalità; Siruan si avvale per il disco di diversi generi ma non oserei chiamarlo propriamente un disco rap se mi consentite. Le produzione e sopratutto la mano esperta di Irko fanno molto e in quanto a suono il disco è impeccabile.
I ritornelli sono orecchiabili, le rappate sono poco convinte ma le parti femminili che compaiono tipo klaudya 2k addolciscono il tutto.

Brividi non è altro che la raccolta di pezzi dal 99 a oggi  e forse questa è la causa della sostanziale differenza di qualità da un brano all'altro, ma non per questo bisogna denigrare del tutto il suo lavoro anzi, lo trovo un lavoro discreto nel complesso.
Ci tengo a sottolineare anche il fatto che vi è una certa veridicità negli argomenti trattati, che non sono altro che la conferma di una certa maturità, ma poco incisiva.
Sicuramente si farà valere nel tempo.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI