Singularity 5

by • 06/03/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Singularity 5170

La realtà virtuale ha rappresentato un’autentica rivoluzione per il mondo videroludico. Gli on rail shooter, gli sparatutto su binari, hanno quindi avuto modo di vivere una sorta di seconda giovinezza grazie proprio all’avvento di questa tecnologia.
Potremo quindi in maniera molto immersiva, trovarci in mezzo all’azione con profondità e guardare in ogni direzione come fossimo proprio all’interno di una sparatoria.

Singularity 5 è proprio uno di questi titoli che ci permetterà di vivere un’esperienza molto coinvolgente. Il gioco prende spunto da un futuro distopico in una Parigi desertica governata dalle macchine in cui l’umanità è praticamente ridotta al lumicino. Il 2073 vede le intelligenze artificiali controllare tutto il possibile. La più potente è Moore che si è espansa a livello planetario a tutti i livelli e nel 2068 ha soppiantato definitamente i suoi creatori umani.

Parigi è il fulcro del potere di questa intelligenza artificiale e toccherà a noi sfidare le macchine che la controllano per riportare la libertà nella capitale francese e in tutto il mondo.
Il gusto estetico è eccezionale e aggirarsi in questi complessi metallici in realtà virtuale è una vera e propria gioia per gli occhi.
Ci ritroveremo come gameplay sempre al centro con i robot che arriveranno ai lati oppure frontalmente per tentare di danneggiarci. Dopo le ondate potremo muoverci per le stanze successive, automaticamente in maniera libera o attraverso i vari teletrasporti.

Dovremo attaccare in continuazione, sparando a tutto ciò che appare a schermo e ricaricando in maniera forsennata. Potremo comodamente al centro dell’azione cambiare arma semplicemente premendo un tasto, cosa che è particolarmente comoda nei momenti più frenetici senza dover stare a perdere troppo tempo.
L’arsenale comprende una pistola con l’alternativa di armi automatiche più potenti o ancora un lancia razzi che causerà molti danni.

Le ondate di nemici robot sono senza sosta e dovremo stare anche molto attenti alle granate che ci lanceranno addosso.
Le ambientazioni differenti sono cinque e potremmo anche testare la nostra abilità settando livelli di difficoltà differenti. In questo modo ne va a giovare anche la rigiocabilità complessiva e quindi la longevità.

Un buon titolo VR che fa dell’estetica certamente il suo punto forte principale.

Voto: 7

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI