Seed, l’album di debutto di The Young Tree

by • 22/10/2016 • NewsCommenti disabilitati su Seed, l’album di debutto di The Young Tree259

seed
Dopo l’uscita del singolo Every Man arriva ora Seed, l’album d’esordio della giovane reggae band friulana The Young Tree. Un disco che tratta argomenti delicati come la discriminazione e l’emarginazione sociale, l’irrazionalità e l’incoerenza della gente, che dà più spazio alle parole che ai fatti e la determinazione che la gente comune deve avere per raggiungere determinati obiettivi.
I brani sono quindi tutti incentrati sulla denuncia sociale, con particolare attenzione rivolta all’introspezione. Si passa così dalla contestazione dei ruoli sociali che da sempre limitano la coesione dei popoli in Like a Militant, al monito rivolto ad un sistema sempre più in crisi in Crucial Time. Due i brani tributo alla matrice culturale che ha ispirato le radici del progetto “Young Tree”: Negritude e Reggae Sound. Presente anche una ballata acustica dal tono ironico sui ladri di sogni (Dream Stealer) che spezza il mood piuttosto serio e impegnato del disco. Lyrical Warrior e Blood, Sweat and Tears sono incentrate sui conflitti interiori mentre I Got Soul, di ispirazione autobiografica, è dedicata a chi percorre la strada della musica.

Due infine le collaborazioni: la splendida voce della francese Sista Val presente in Darker’s the Night e quella con Bunna, leader degli Africa Unite e pietra miliare della musica reggae in Italia, per Every Man, il singolo pubblicato poche settimane fa in cui viene offerta una prospettiva diversa sul fenomeno dell’immigrazione.

Proprio in merito a questa collaborazione Bunna stesso ha detto: “Quando mi hanno contattato per fare questo featuring, come sempre, ho detto mandatemi la traccia e vi dico. Quando ho ascoltato la song, mi ha convinto, ho sentito passione ed amore per il genere e poi ho notato un certo carattere, che, a mio parere, è una cosa importante. Questi sono stati i motivi che mi hanno convinto ad accettare. Successivamente ho avuto modo di conoscere Maurizio, il cantante, e la sua attitudine e umanità mi hanno fatto capire che ci avevo visto giusto”.

Il disco è stato registrato presso Officine Undergound (TV), mixato da Edoardo Pellizzari al Lemon Studio (TV), masterizzato da Simone Squillario presso Hybrid Studio (TO) e pubblicato dall’etichetta Gebre Tsadik; è disponibile su tutte le piattaforme digitali e ai concerti della band e verrà presentato dal vivo per la prima volta il 29 ottobre a San Nicolò di Comelico (BL).

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI