Rubrica Hot Games: Bayonetta Ps3

by • 15/01/2010 • ArticoliComments (0)435

"I videogiochi non hanno a che fare con l'hip hop: non tutti, almeno (vedi Def Jam Rapstar, ad esempio, che uscirà a breve sul mercato americano). Però sono un passatempo comune alla stragrande maggioranza degli hip hopper, così abbiamo pensato che potesse essere una buona idea recensirli. Debutta oggi la nuova rubrica Hot Games, curata dalla new entry Game Master esperto del settore. Non ci resta che augurarvi buona lettura e, naturalmente, buon gioco!"

BAYONETTA-PS3

Una strega bellissima e fatale di nome Bayonetta lotta contro gli angeli del paradiso per riconquistare la propria memoria persa in un misterioso incidente,in un mondo scompaginato dalla lotta tra Dio e l’Inferno. Questa è la trama basilare del nuovo titolo Sega che molti appassionati stavano aspettando.
Il titolo vede mescolati assieme ambientazioni ricercate, duelli spettacolari e una trama molto singolare, il tutto con un sapore marcatamente manga e giapponese. Il creatore è lo stesso del capolavoro Capcom Devil May Cry. Ma Bayonetta non è in nessun modo una copia al femminile di Dante, come in molti erroneamente hanno ritenuto a priori.
La trama è suddivisa in sedici capitoli, che saranno caratterizzati in prevalenza da combattimenti frenetici, inframmezzati da qualche enigma e qualche fase di pura esplorazione.
I combattimenti sono molto frenetici e ricchi di combo infinite, con sangue ovunque e anche molta sensualità, intrinsecamente conferita dalle curve della protagonista. Per facilitare anche i meno esperti a questo tipo di titoli sono stati introdotti due sistemi di controllo: il primo dove gli attacchi più potenti sono tutti eseguiti in maniera automatica mentre il secondo in cui è il videogiocatore a dover fare tutto. Avrete a disposizione un’infinità di armi da fuoco e da taglio disponibili che potrete cambiare durante l’azione a vostro piacimento. Avrete delle pistole persino nel tacco degli stivali! Ne potrete utilizzare massimo due alla volta, con gli abbinamenti che più vi aggradano. Potrete perciò portare in una mano una spada mentre nell’altra un potente revolver. In base alle armi selezionate, i vostri attacchi disponibili potranno cambiare in maniera drastica. Una volta accumulati punti esperienza in battaglia, potrete anche potenziare le vostre armi presso le porte dell’Inferno dal vostro amico Rodin.
Essendo Bayonetta una strega avrà a disposizione anche degli attacchi magici, come ad esempio rallentare il tempo a proprio piacimento per massacrare al meglio i propri nemici attraverso l’utilizzo del Sabbat Temporale.
Gli attacchi disponibili sono tutti altamente acrobatici, e, con l’avanzare del gioco, ne imparerete sempre di nuovi e più complicati. I movimenti della protagonista sono rapidi e veloci e la telecamera segue in maniera impeccabile l’azione di gioco in ogni circostanza. I cambi di inquadratura sono spesso drastici e repentini, lasciandovi letteralmente senza fiato. Anche gli scenari contribuiscono a questo di frenesia generale del titolo, come la caduta a bordo di una torre campanaria nelle prime fasi di gioco.
Ne risulta che il tutto è stato volutamente realizzato per apparire a dir poco sopra le righe.
Particolarmente divertenti sono gli scontri con i boss di fine livello, realmente giganteschi. Ognuno di questi mostri ha dei punti deboli che voi dovrete scoprire volta per volta e attaccare per poter avere la meglio. Le vostre abilità in combattimento e la vostra capacità di scatenare combo devastanti verranno valutate a fine livello attraverso l’assegnazione di varie medaglie.
Il comparto tecnico è di assoluto livello, con una grafica molto ricca di dettagli e animazione sempre molto fluide. I personaggi, così come la storia, sono caratterizzati in maniera capillare in ogni dettaglio, dai protagonisti ai nemici. Anche il level design è ottimo, con una caratterizzazione degli ambienti che contribuisce in maniera sostanziale all’eccentricità della trama.
Anche la colonna sonora è molto particolare, basata su una versione acid jazz/pop del grande classico Fly Me To The Moon. Anche gli effetti sonori sono tutti molto spettacolari.
Un titolo che va sicuramente provato e che farà molto parlare di se’. Destinato a diventare un classico, un po’ come accade oggi con i b-movie di una volta.

GRAFICA: 8/10
SONORO: 9/10
GIOCABILITA’: 7,5/5
LONGEVITA’: 7/5
VOTO FINALE: 8/10

HOT SPOTS:
– Trama complicata, surreale e accattivante
– Azione frenetica
– Bayonetta è un personaggio molto carismatico di come non se ne vedevano da un pezzo

COLD SPOTS:
– a tratti il tutto si riduce in un “pigia-pigia” estenuante

Produttore: Sega
Sviluppatore: Platinum Games
Genere: Azione

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI