Robbie Swifthand and the Orb of Mysteries

by • 20/08/2019 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Robbie Swifthand and the Orb of Mysteries96

Robbie Swifthand è un nuovo titolo disponibile per Nintendo Switch molto difficile che metterà a dura prova i vostri nervi. Gli sviluppatori infatti hanno optato per la scelta di livellare la difficoltà verso l’alto.

Pixel Reign ha dato vita a un titolo impegnativo nella giusta misura, un platform vecchia scuola che i puristi del genere non faticheranno ad amare.

Il titolo ricorda per certi versi Super Meat Boy dove la frustrazione è sempre dietro l’angolo anche se la difficoltà è sempre ben dosata.

I livelli sono oltre novanta e tutti molto impegnativi. Il gameplay è quello di un classico platform bidimensionale in cui dovremo sopravvivere in livelli ricchi di inside dove il trial and error è all’ordine del giorno e in cui dovremo sopravvivere nel migliore dei modi.

Il level design è il fulcro dell’esperienza di gioco dove gli stage sono piuttosto brevi anche se privi di checkpoint e quindi morire significherà ogni volta ricominciare daccapo.

Dovremo procedere sempre con attenzione e cautela anche se potremo trovare numerosi segreti in cui i perfezionisti sono incentivati a impegnarsi costantemente per trovare tutto.

Sono presenti anche diversi livelli di difficoltà anche se è estremamente consigliato provare a completare il gioco al 100% in modalità più facile prima di avventurarsi in quella estrema.

Il titolo è suddiviso in quattro sezioni dove al termine di ognuna è presente un boss che sconfitto ci farà assegnare un potenziamento per incrementare le abilità di Robbie. Abilità come il doppio salto che ci permetterà di raggiungere zone prima inaccessibili.

Ad aiutarci nel terminare tutto ci viene in soccorso la mappa in modo da capire dove abbiamo già scoperto tutto e dove invece ci sono ancora dei segreti inaccessibili.

Potremo anche scegliere diversi percorse per raggiungere gli scontri finali e quindi magari skippare un dato livello che ci sta dando delle difficoltà in favore di altri più accessibili.

Non basterà solo arrivare dall’inizio alla fine ma anche recuperare un globo di energia che ci permetterà di attivare la porta d’uscita. Servirà quindi sempre esplorare in lungo e in largo prima di giungere alla fine di un livello.

Buono a questo proposito il sistema di controllo così come il comparto artistico con uno stile molto colorato. Buoni anche gli effetti sonori.

Un titolo vecchia scuola che i nostalgici ameranno a prima vista.

Voto: 8

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI