Rise of Nightmares

by • 01/11/2011 • Rubriche, The Game VaultComments (0)431

Rise of Nightmares è il primo gioco horror utilizzabile con Kinect. Il titolo in questione è un full-body, richiede cioè l’utilizzo di tutto il corpo per essere giocato.   La storia alla base di Rise of Nightmares ci vede coinvolti nelle vesti di un turista americano che ha dalla sua dei gravi problemi di alcolismo e mentre si trova in vacanza con la moglie nell’Europa dell’Est, quest’ultima viene rapita da un pazzo che si rintana in un castello popolato da varie creature dell’orrore. Il nostro compito sarà quello quindi di recuperare la moglie rapita. Per far ciò, potremo affidarci a un gameplay con la visuale in soggettiva dove saremo costretti a combattere tutta una serie di creature oscene e cattivissime. Rise of Nightmares non è però solo combattimenti e splatter, Sega ha cercato di rendere il titolo anche un filino esplorativo benché sono i combattimenti a decretare la vera essenza del gioco. La taratura del sensore si comporta in maniera egregia sia se giocate alla luce del sole che all’oscurità ma è forse in questo senso che Kinect si dimostra essere l’ottima periferica che tutti noi abbiamo comprato. Fra le mosse campionate ci sono l’uso delle braccia e delle gambe per colpire i nemici, l’uso della mano per interagire con oggetti e armi, l’uso del busto per muovere la visuale e se ci si accascia, ovviamente il personaggio a schermo si abbassa. La difesa negli scontri, avviene tenendo le braccia incrociate e, in ultimo, portare avanti la gamba serve per camminare negli stage. Il nuovo lavoro di Sega si attesta come uno dei giochi attuali più interessanti da giocare sulla periferica di Microsoft. Tutto quello che si vede a schermo si lascia apprezzare. Carine le scenografie degli stage, belli i mostri che si lasciano apprezzare anche sotto il profilo delle animazioni. Belli anche gli effetti di luce che evocano la giusta atmosfera cosi come gli effetti di disturbo e sporcizia. Anche sul fronte IA dei mostri poco da dire, avanzano e colpiscono efficacemente. Rise of Nightmares rimane un gioco da provare, senza giri di parole, da una parte perché si ha finalmente fra le mani un titolo più orientato verso gli hard core gamers che non i casual. Dall’altra perché rimane il gioco attualmente più completo per quanto riguarda la lettura dei movimenti corporei.

GRAFICA: 7,5
SONORO: 7,5
GIOCABILITA’: 7,5
LONGEVITA’: 7,5
VOTO FINALE: 7,5

HOT SPOTS:
–   Da provare, grazie all’immedesimazione generata dall’uso del Kinect

COLD SPOTS:
–    A tratti ripetitivo

Produttore: Sega
Sviluppatore: Sega
Genere: Azione/Horror

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI