Resident Evil 3 Remake

by • 22/04/2020 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Resident Evil 3 Remake255

Continua la striscia positiva degli ottimi remake di casa  Capcom per la gioia di tutti gli appassionati del celebre franchise.

Il principe dei survival horror arriva nella sua terza incarnazione e lo schema vincente non si cambia neppure in questo caso.

L’unico difetto riscontrabile è forse l’eccessiva brevità del titolo e dell’esperienza di questo remake dato che parliamo di sei-sette ore per portare Jill Valentine al compimento della sua missione.

Il sistema di gioco mutua lo schema collaudato delle prime due incarnazioni. I movimenti sono quindi ragionati e mai troppo rapidi per aumentare la tensione mentre l’autoaim non è pervenuto e i nemici hanno un’osticità molto particolare.

Sono anche molto più resistenti ai proiettili che in passato e l’inventario è stato reso piuttosto limitato, con il problema quindi di sacrificare costantemente qualche oggetto per poter andare avanti.

Le meccaniche sono quindi molto vicine al titolo originale. Lo scontro costante con Nemesis però è stato reso più volto all’azione piuttosto che volto al survival horror e quindi anche chi ha voglia di sperimentare qualcosa di più inedito sarà libero di farlo.

Il gioco anche in origine era abbastanza volto all’action dato che si trattava inizialmente di uno spin off poi diventato un autentico caposaldo del brand.

Introdotti negli scenari tanti elementi interattivi che riusciranno a farci sbarazzare di tanti nemici in un colpo solo, come attivando barili esplosivi o interruttori.

Dovremo anche centellinare i proiettili visto che sono sempre molto scarsi però potremo utilizzare il coltello da caccia che è pressochè indistruttibile.
Grande lavoro è stato fatto anche sulla schivata che adesso è diventata molto utile in momenti particolarmente concitati.

Il gioco è comunque molto lineare quindi non avremo molti problemi di questo tipo. L’esplorazione è ridotta all’osso dato che comunque saremo sempre occupati a sopravvivere all’attacco costante del terribile Nemesis.

Gli enigmi per gli scenari di Raccoon City  sono abbastanza limitati anche perché saremo tutto il tempo occupati a sopravvivere al mostro che fin dall’inizio è parecchio aggressivo. Non riusciremo a fermarlo con le pallottole e la sua agilità da una parte all’altra dello schermo è veramente incredibile. In più riuscirà anche a evocare zombie molto ostici da sconfiggere.

Ottimo restyling anche in termini grafico e del sonoro.

Introdotta anche la modalità competitiva asimmetrica online chiamata Resistance in cui vestiremo i panni di quattro sopravvissuti che dovranno resistere a varie mostruosità assortite. Potremo anche giocare nei panni di Mastermind e quindi ostacolare i nostri compagni.

Gli amanti del gioco e della saga possono andare sul sicuro.

Voto: 8

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI