Red Gone Wild

by • 13/06/2007 • RecensioniComments (0)517

Avete presente Mister Supaman Lova? The Funk Doctor? Reggie Noble? Adesso potete chiamarlo anche Pimp Nutz, come afferma lui stesso nell'omonima traccia featuring Method Man, la numero 14 del suo ultimo lavoro “Red Gone Wild”, uscito da poco per la Def Jam.

Fondamentalmente non dice niente. Sappiatelo. Pero' quel niente che dice fa morire dal ridere e sopratutto suona da dio: come la perla di saggezza “sto sulla bocca di tutti come il botox". Insomma, quest'uomo potrebbe entrare in studio, sentire la base, scrivere il testo sul momento e registrare una traccia in giornata (e probabilmente lo ha fatto) tanta e' la facilita' con cui destreggia timbro, parole, metrica e flow (mi sono dimenticata qualcosa? … Ah sì, i contenuti…beh e' Redman, si parla di erba, donne, e di quanto spacca). Il singolo Put It Down è cosi' bello che mi fa sentire in colpa per quanto mi piace. E' tamarro, è ignorante, oltretutto è prodotto da Timbaland che solitamente non mi attira per nulla (si', Timbaland che ha prodotto basi per Missy Elliott, Nelly Furtado, Justin Timberlake e Bjork?! A me non piace). Ebbene questa base e' veramente potente. E Redman? Non si impegna nemmeno piu' di tanto, rime che finiscono tutte con “nigga”, un sacco di assonanze ed il suo stile infinito. Serve che aggiunga altro? E' sicuramente una hit! La traccia subito dopo, Gimmie One con base di Pete Rock (eeeeeeeh) e' uno sfrontato battle piece dove Redman dichiara “non ti piaccio, fottiti, fletto un solo muscolo, il Doc ha piu' effetti speciali che il film Kung Fu Hustle”. Insomma pezzone. Come anche How U Like Dat, la traccia 7. Base di Rockwilder che e' dietro ad alcuni dei beat piu' belli dell'album Blackout. In questa traccia il Dottore somministra una serie di punchline ad effetto con l'appoggio del beat funkettone e di un bravo quanto semi-sconosciuto Gov Mattic. Saltiamo alla numero 9 Walk In Gutta, dove alle produzioni invece c'e' Erick Sermon, autore di altri 2 beat sull'album.

No ma capito come? Pete Rock, Rockwilder, ed Erick Sermon alle produzioni con Redman che rima, come si poteva sbagliare? Non a caso e' sulle basi di questi soliti noti che Redman spacca di piu'. Questo pezzo inoltre vanta featuring dello stesso Erick, assieme a Keith Murray e ritornello di Biz Markie. Lo dice Redman stesso:

“I'm programmed for winnin, Sean John to denim [Sean John e' la marca di vestiti fondata da Puffy] Fly guy got shoes with fish in water swimminYou pointed me out, bad guy with the mouthI'm Oscar, no wonder muh'fucker I'm a Grouch [Oscar the Grough personaggio del Dr.Seuss] I work around dirt, eyes focused on turfYou tried to hide before your NexTel chirp! [Nextel e' una marca di cercapersone]Blaow gotcha, you the best nigga call the doctor Like Chinese tryin to salsaIt's never gonna be in Groove, call Stella back [How Stella Got Her Groove Back ovvero Come Stella ha ritrovato il Groove e' un film con Angela Bassett]

ovvero:

Sono programmato per vincere, Sean Jean sul denimun tipo talmente figo che nelle scarpe ho i pesci che nuotono nell'acquami hai gia' additato, bad boy per quel che dicosono Oscar, niente sorprese allora che io sia un burberocammino nella sporcizia, gli occhi puntati sul mio territoriohai provato a nasconderti finche' non ti ha suonato il cercapersone Blaow ti ha preso, se ti dici il migliore ti convien chiamare il dottorecome i cinesi che provano a fare la salsanon avrai mai groove, chiama Stella.

Redman e' bravo, su questo non ci piove. La differenza tra un pezzo mediocre ed uno potente quindi rimane la base. Ed il Funk Doctor per lo piu' ha scelto bene, qui ci stanno campioni della Love Unlimited Orchestra (traccia 10), come di Al Green (la 12), di Bob Marley (la 13), e anche dell'indimenticabile Curtis Mayfield (la 21, “no mo supaman luva” che campiona un pezzo tratto dal famosissimo album Superfly). Anche sul fronte dei featuring poi Mister Noble non si e' lasciato mancare niente. Ospiti come Snoop Dogg e Nate Dogg condividono con lui il microfono nella traccia 18 Merry Jane (che, indovinate un po'? rende omaggio all'erba, come gia' Rick James aveva fatto prima di loro in Mary Jane). Aggiungete Saukrates, Hurricane G, ed i gia' menzionati Method Man ed Erick Sermon, e ne esce “Red Gone Wild”. Un lavoro di 23 tracce inclusi 3 skit, che consiglio a grandi e piccini, preferibilmente da suonare al alto volume nei quartieri residenziali!

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI