Raphael Saadiq: le foto del concerto

by • 14/03/2012 • ArticoliComments (0)472

Raphael Saadiq non è semplicemente un cantante soul: è un genio della musica contemporanea. Vocalist, produttore, compositore, chitarrista eccezionale (ma suona praticamente tutto), ovviamente autodidatta, ha cominciato a fare musica da giovanissimo, per sfuggire al ricordo della morte di quattro dei suoi ben 14 fratelli. Oltre alla sua carriera solista, e a quella precedente con gli storici Tony! Toni! Tone!, ha, nell’ordine:

a) Fondato i Lucy Pearl, forse l’unico vero supergruppo dell’R’n’B anni ’90, con Dawn Robinson delle En Vogue e Ali Shaheed Muhammad degli ATCQ;

b) Fondato il progetto Ummah, sempre con Ali Shaheed Muhammad e con J Dilla;

c) Prodotto Voodoo, lo storico secondo album di D’Angelo (nonché altri brani sparsi per Q-Tip, Snoop Dogg, Ludacris, Mary J Blige, Musiq Soulchild, Jaguar Wright, Leela James, Ghostface Killah, Stevie Wonder, Earth, Wind & Fire e molti altri)

d) Vinto 11 Grammy Awards, sia per brani a suo nome che per canzoni prodotte per altri

e) Intrecciato una relazione con Joss Stone, di cui (e come ti sbagli?) è diventato anche produttore.

Per la prima volta, dopo una fugace apparizione come opening act di Lenny Kravitz, l’1 marzo ha tenuto un intero concerto a Milano, alla Salumeria della Musica. Noi c’eravamo, ed è stato uno dei concerti più intensi, divertenti ed emozionanti degli ultimi 5 anni: band al di sopra della media e delle aspettative, Raphael scatenatissimo, ritmi serrati e coinvolgenti. Impossibile descriverlo: bisognava essere lì per capire (soprattutto, per capire finalmente la differenza tra chi suona live perché deve e chi suona live perché adora farlo). Ma dove le parole falliscono, forse riusciranno le bellissime foto della nostra meravigliosa Giulia Ghostdog, che trovate nella galleria qui a fianco. Enjoy!

Grazie anche a Barley Arts, non solo per le autorizzazioni del caso, ma anche per essersi impegnata a portare in Italia degli artisti veramente eccezionali, quest’anno (i prossimi sono Mayer Hawthorne a Milano il 27 marzo, di cui potete vincere un biglietto tramite la nostra competition, e Theophilus London, sempre a Milano alla Salumeria della Musica il 5 maggio).

Ph: Giulia ‘Ghostdog’ Alloni, tutti i diritti riservati.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI