Quartiere Coffee: l’intervista

by • 21/12/2020 • IntervisteCommenti disabilitati su Quartiere Coffee: l’intervista326

I Quartiere Coffee sono ritornati assieme e l’alchimia di un tempo balza subito agli occhi nel nuovo singolo Back In Town. Noi celebriamo questo lieto evento con questa intervista.

Haile Anbessa: iniziamo questa intervista con la celebrazione di una bella notizia ossia la vostra reunion. Mi potete dire cosa è successo? Ma soprattutto perché vi eravate sciolti?
Quartiere Coffee: ci siamo conosciuti nei corridoi delle scuole medie, non ricordo neppure che anno era forse il 96, da li un’amicizia forte resa ancora più speciale dalla musica. Dopo quasi venti anni abbiamo iniziato a vederla diversamente su alcuni aspetti della band di gestione e di futuro…idee troppo contrastanti per vivere sotto lo stesso tetto e così abbiamo deciso che le nostre strade dovevano separarsi drasticamente, non ci siamo più neanche parlati per quasi 5 anni.

H.A.: KG sei tornato in Toscana o rimani a Milano?
Q.C.: la Maremma e Milano sono i miei punti di riferimento, per questo periodo ho deciso di tornare in Toscana ma il rientro nel capoluogo lombardo e ovviamente in previsione anche perché tutti i miei partner musicali sono li, diciamo che ritornando alle mie origini musicali con i quartiere ho pututo riapprezzare l’enorme ispirazione che le mie radici mi stanno dando

H.A.: dopo quasi sei anni come è la chimica sul palco?
Q.C.: ancora purtroppo il palco non lo abbiamo ri assaggiato, posso dirti quello che è successo in studio, ovvero dopo circa mezz’ora che eravamo li, Io (Rootman) al piano, Kg alla chitarra, e gli altri ragazzi ognuno ai suoi strumenti è riscattata la magia, come se avessimo fatto le ultime prove il giorno prima. Brividi! Ed è nata Back in Town.

H.A.: parlatemi ora di Back in Town…cosa anticipa questo singolo?
Q.C.: Back in Town anticipa una lunga serie di tunes! Siamo ripartiti e abbiamo tanti arretrati e tanta voglia di scrivere.

H.A.: che cosa avete portato ognuno nello stile dell’altro al momento attuale dopo questa lunga separazione?
Q.C.: il Quartiere è sempre stata una fucina di stili e visioni diverse della musica, questo è un grande pregio all’interno di una band. Ci siamo sempre influenzati positivamente l’uno con l’altro, e ritrovarsi dopo tanto tempo ha fatto esplodere tutte le esperienza che ognuno di noi (noi come quartiere che comunque abbiamo scritto un disco nel 2017 “Conscience” con la hit In Jamaica con oltre 5 Milioni di Views YT e KG con le sue esperienze Milanesi di alto livello )ha accumulato in questi anni.

H.A.: a quando un nuovo album?
Q.C.: tutto è relativo purtroppo alla situazione sanitaria, un album prevede un tour, quindi nel frattempo pensiamo a dei singoli per tenere viva la nostra fanbase, l’album è in lavorazione ma ancora non abbiamo tempistiche per l’uscita.

H.A.: prossimi progetti/collaborazioni?
Q.C.: come ti dicevo prima il progetto nostro è un album ma sopratutto, suonare dal vivo…speriamo di poter ripartire al più presto.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI