Per Forbes, gli under 30 che cambieranno il mondo della musica vengono dall’hip hop

by • 15/11/2017 • Copertina, NewsCommenti disabilitati su Per Forbes, gli under 30 che cambieranno il mondo della musica vengono dall’hip hop95

La prestigiosa rivista finanziaria Forbes ama molto compilare liste. E’ particolarmente famosa per quella degli uomini più ricchi del pianeta, ma  stila molte altre classifiche, parecchie delle quali sono proiettate sul futuro: si tratta in sostanza di previsioni su chi rivoluzionerà il mondo del business (nei più svariati ambiti), e di solito ci azzeccano sempre.

Tra queste famigerate liste c’è anche quella dei 30 under 30, ovvero delle 30 persone con meno di trent’anni che nei prossimi dodici mesi diventeranno qualcuno o daranno una svolta a interi settori. E quella dedicata all’industria musicale quest’anno è completamente dominata da personaggi provenienti dalla scena hip hop. In particolare ci sono 9 rapper o gruppi rap (Cardi B, Playboy Carti, Lil Uzi Vert, Lizzo, Migos, Travis Scott, Young Thug, Young M.A.), tre cantanti (Khalid, H.E.R., SZA), una producer (WondaGurl, che ha prodotto beat per Jay-Z, Drake e Big Sean), una sound engineer (Kesha Lee, che ha mixato dischi per Gucci Mane e Pharrell Williams), un coreografo (JaQuel Knight, che ha lavorato con Beyoncé per le coreografie di Single Ladies e molti altri video iconici) e due manager (Will Dzombak, quello di Wiz Khalifa, e Chris Zarou, quello di Logic).

In totale, insomma, diciassette nomi su trenta provengono dal mondo del rap e della musica urban: un risultato mai raggiunto prima, e l’ennesima dimostrazione di quanto sia in salute e vitale il genere in confronto ad altri pilastri del sound americano come il country, il pop e la dance, che si fermano a un paio di nomi a testa. Qui potete leggere la lista completa e le motivazioni che hanno portato la redazione di Forbes a scegliere questa rosa.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI