One Strike

by • 28/06/2018 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su One Strike235

One Strike è un ottimo gioco ad ambientazione samurai che raccoglie l’eredità di grandi classici del genere come Samurai Shodown prima e Bushido Blade poi, portando queste atmosfere su Nintendo Switch.
Il gioco ha un approccio molto basico ovvero non utilizza decine di tasti per combo impossibili ma sfrutta solo A e B come rispettivamente attacco e difesa.

Con i tasti dorsali potremo invece muoverci avanti e indietro. Il tutto ha luogo in una schermata unica e non c’è possibilità in alcun modo di scrollare sullo schermo.

Il roster dei personaggi è composto da sei personaggi e le modalità in singolo o in multiplayer vedono un Arcade con cinque vite per giocatore, un duello a squadre che prevede scontri multipli con team da tre guerrieri ciascuno e un torneo con otto partecipanti. Potremo anche scegliere la modalità Unica Vita e affrontare tutti gli altri cinque concorrenti a colpo secco per determinare il più grande guerriero del Giappone.

Questo picchiaduro indie molto peculiare vi accoglie sempre con il suo motto “Colpisci o muori”. Basta quindi sempre e solo un colpo solo per decretare la vittoria dell’uno e la conseguente morte dell’altro.

Ognuno dei sei personaggi ha naturalmente una qualche peculiarità e specialità, anche a livello di stile e di armi utilizzate.
Kenji è il classico samurai armato di katana e quindi può mantenere la spada a mezz’aria per poi colpire improvvisamente e in maniera repentina.
Soujirou è un monaco armato invece di nodashi e quindi può colpire facilmente sulla lunga distanza.
Tomoe è una sorta di ninja al femminile e utilizza invece una wakizashi molto rapida.
Hangaku è un’altra donna che utilizza una kusarigama con una catena molto difficile da bloccare. Non può difendersi generalmente ma performare un secondo attacco tanto rapido quanto insidioso.
Presente anche Bai Long armato con un lungo bastone che eccelle nei momenti di difesa.
Abbiamo infine Hinode con i due pugnali sais che punta tutto sulla rapidità.

I livelli di difficoltà proposti sono tre e testare tutte le varie skills dei personaggi aumenterà di molto la longevità generale del titolo.
La durata dei singoli scontri può variare dai pochi secondi fino ai parecchi minuti di tatticismi. Tutto consiste in prontezza di riflessi e possibili errori da evitare nel tempismo delle nostre scelte.

Dal punto di vista tecnico il gioco opta per una pixel art quasi a 8 bit anche se i personaggi sono ben caratterizzati e le animazioni sempre ben eseguite in generale.
La musica invece è di ispirazione nipponica naturalmente con suoni che ricordano la vecchia era a 16 bit.

Un videogioco quasi d’altri tempi a un prezzo budget e dall’approccio molto immediato e dinamico. Assieme a un gruppo di amici diventerà certamente un passatempo molto apprezzato su Switch.

Voto: 8.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI