Once Upon a Time in Shaolin è stato comprato da un giovane affarista senza scrupoli

by • 09/12/2015 • Copertina, NewsComments (0)324

1217_martin-shkreli-finance_416x416

Grazie al colosso dell’informazione finanziaria Bloomberg, ora sappiamo per certo che a comprare l’unica copia esistente di Once upon a time in Shaolin (blindata per i prossimi 88 anni, nessuno potrà ascoltarla) non è stato Quentin Tarantino, come scherzosamente suggerito da molti media, ma un personaggio molto più controverso. Trattasi dell’amministratore delegato della casa farmaceutica Turing, Martin Shkreli, anni 32, che se l’è accaparrato per una cifra pari a circa 2 milioni di dollari. Perché controverso, direte voi? Semplice: si tratta dello stesso tizio che qualche mese fa ha aumentato il prezzo di alcuni farmaci per malati di cancro e Aids da 13.50 dollari a 750 dollari la pastiglia. Con conseguenze fin troppo immaginabili per i pazienti che non possono permettersi un’assicurazione sanitaria nel mondo.

RZA ha dichiarato che “L’accordo è stato raggiunto a maggio, molto prima che i metodi di business di Martin Shkreli venissero alla luce”; ha anche spiegato che una larga parte dei proventi della vendita sono stati devoluti in beneficenza, anche se il Wu-Tang Clan ha preferito tenere per sé l’associazione a cui sono stati destinati. Dal canto suo, Shkreli ha affermato di non avere ancora ascoltato l’album: “Potrei farmi convincere a sentirlo prima del tempo se a chiedermelo fosse Taylor Swift, ma per ora credo che lo conserverò per i miei giorni di tristezza”. Insomma, una situazione piuttosto triste, a guardarla in maniera complessiva.

AGGIORNAMENTO #1: A quanto pare, c’è qualcuno che può salvare legalmente la situazione. E questo qualcuno sarebbe Bill Murray. Sempre i soliti beninformati, infatti, ci tengono a far sapere al mondo che nel contratto di vendita a Martin Shkreli è stata inserita la seguente clausola:

“Le due parti convengono anche sul fatto che in ogni momento degli 88 anni stipulati, il venditore può legalmente complottare per tentare di riprendersi Once Upon a Time in Shaolin rubandolo; se il tentativo avrà successo, tutti i diritti di proprietà torneranno in possesso del venditore. Suddetto tentativo può essere portato avanti da qualsiasi membro attualmente attivo del Wu-Tang Clan e/o dall’attore Bill Murray, senza alcuna ripercussione legale”.

Insomma, se tutto questo fosse vero, il vendicatore mascherato su cui dobbiamo fare affidamento è proprio Murray, da sempre un grande amico del Wu (vedi video qui sotto). Già numerose le petizioni online per convincerlo a trasformarsi in Arsenio Lupin.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI