Nobunaga’s Ambition Sphere of Influence

by • 04/10/2015 • Rubriche, The Game VaultComments (0)295

nobunaga
Nobunaga’s Ambition
è un gioco che fin dai primi momenti suscita un’impressione parecchio positiva.

Tecmo Koei ha deciso di abbandonare per un attimo il loro stile classico fatto di giochi in terza persona in stile musou e ha deciso invece di intraprendere la strada di uno strategico misto in tempo reale e a turni. Il gioco quindi strizza l’occhio a un altro tipo di utenza e decide di sperimentare e possiamo dire con ottimo successo.

Il gioco è ambientato nel Giappone feudale del sedicesimo secolo, ovvero durante il cosiddetto periodo Sengoku dove ci fu un periodo di guerra molto lungo e sanguinoso. In questo periodo infatti i vari clan, chiamati damyo, si combattevano a colpi di spada per dominare il territorio.

Noi impersoneremo quindi un giovane signore della guerra che sarà a capo di una città e dovrà quindi imbastire ottimi rapporti commerciali o diplomatici con le altre città, sottomettendo contemporaneamente i nemici e allargando quindi la propria sfera di influenza.

Il gameplay è un mix ben riuscito tra tradizione e modernità. La situazione a turni coinvolge tutte le decisioni collaterali riferite alla politica e alla diplomazia, con tutte le decisioni da compiere in campo pacifico. Quando invece si passa sul campo di battaglia e quindi si combatte lo si farà completamente in tempo reale.

Per questo motivo per prendere confidenza con tale struttura ibrida sarà meglio prima passare un’oretta in compagnia del tutorial. Saremo poi accompagnati in ogni decisione da dover prendere da alcuni fumetti che potranno darci preziosi consigli. Le combinazioni tra decisioni e cose da fare sono tantissime e quindi la longevità ne è positivamente influenzata.

nobunaga2

I progetti che potremo mettere in campo sono tantissimi anch’essi e andranno in ogni gesione capillare dell’azione, tenendo in considerazione perfino gli elementi legati all’agricoltura. Dobbiamo sempre sperare però che nel frattempo non verremo mai attaccati altrimenti il tutto subirà dei rallentamenti ovviamente.

Raccogliere soldi e risorse è importante anche se le battaglie sono il fulcro della sopravvivenza per il nostro regno. Potremo comunque evitare la guerra in molte maniere come ad esempio facendo matrimoni combinati, stringendo alleanze, oppure attraverso tante altre operazioni diplomatiche.

Prima di cominciare il combattimento dovremo schierare le truppe e dare i singoli ordini e così poi i gruppi di soldati si muoveranno in maniera piuttosto autonoma e così si fronteggeranno con gli altri nemici.

Il gioco solo inizialmente può sembrare difficile ma poi dopo alcune ore potremo fare  un po’ di pratica e procedere in questo modo fin al completo padroneggiamento delle dinamiche. Il gioco inoltre dal punto di vista storico è parecchio accurato e infatti ci sarà un database parecchio fornito con la descrizione di tutti i personaggi.

Attezione però che anche i dialoghi sono parecchio lunghi e particolareggiati e dato che il gioco è tutto in inglese e non c’è alcuna opzione per la lingua italiana.

Un ottimo gioco insomma sotto ogni punto di vista. Un buon strategico con menù profondi e ben equilibrati. Gli appassionati di strategici sono avvisati: questa è una sorpresa che fa proprio per voi.

Voto: 8.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI