Never Alone

by • 03/01/2015 • Rubriche, The Game VaultComments (0)481

never
Chi fa parte del popolo degli Iñupiat non è mai solo. In Never Alone andremo alla scoperta degli Iñupiat, abitanti dell’Alaska e protagonisti indiretti di questa avventura.

Ti racconterò un unipkaaq, una storia tramandata dalle generazioni passate. La ascoltai da Nasruk tanti anni fa. Mi disse che vi è grande saggezza in chi è disposto ad ascoltare. Ricorda, chi fa parte del popolo degli Iñupiat non è mai solo (Never Alone). Questa è la storia di Kunuuksaayuka, di una bufera di neve infinita che minacciava la sopravvivenza del nostro popolo, di un pericoloso viaggio sulla vetta del mondo. Una storia di coraggio e amicizia. Vesti i panni della fanciulla e della volpe che attraversano pericolose terre, affrontando gelide minacce. Incontra creature fantastiche e visita villaggi perduti. Scopri i misteri e la bellezza degli spiriti benevoli nascosti nel mondo che ci circonda. La fanciulla e la volpe collaboreranno per superare le sfide e gli ostacoli che la natura riserverà loro. Potranno sopravvivere insieme solo se riuscirai a sfruttare le loro abilità e rifiuterai di arrenderti al vento, alla neve e ai pericoli delle gelide terre del nord. Compi la tua missione e ristabilirai l’equilibrio. Fallisci e tutto sarà perduto.

Nel gioco dovremo infatti aiutare una bambina Iñupiat di nome Nuna, la quale deciderà di allontanarsi dal proprio villaggio per porre fine alla carestia che sta causando la morte del suo popolo. Nuna non sarà sola durante il suo viaggio, potrà sempre contare sull’aiuto del suo piccolo volpino artico che la seguirà per tutto il cammino.

Questa avventura-puzzle, sviluppata in Unity, porta i due personaggi in un lungo cammino in stile platform dove dovranno risolvere degli intrighi per proseguire con la storia. Aiutata anche dagli spiriti che il volpino riesce a richiamare, Nuna dovrà risolvere l’enigma più grande: che cosa sta succedendo al suo popolo.

I developer di Upper One Games hanno collaborato a stretto contatto con gli Iñupiat allo scopo di raccontare la loro storia in questo gioco, rendendolo anche un vero e proprio mini-documentario. Infatti, quando troveremo uno dei gufi presenti durante l’avventura, potremo visualizzare dei brevi video che raccontano la storia, le tradizioni e i metodi di sopravvivenza di questa comunità che abita le gelide distese dell’Alaska a ridosso del mare di Bering.

Alcune caratteristiche del gameplay, e la grafica ben definita, riescono a riprodurre il clima estremo dell’Alaska, dal freddo intenso alle bufere di neve. Di tanto in tanto dovremo combattere con il vento gelido, che in molti casi potrà essere letale se non saremo pronti a premere il tasto indicato al momento giusto.

Durante l’avventura comunque ci troveremo spesso in scene veloci, dove ogni sbaglio potrebbe rivelarsi fatale. Inoltre gli spiriti hanno un ruolo fondamentale nel gioco, in quanto, insieme alla misteriosa volpe artica, potranno aiutare Nuna ad arrampicarsi su alcune sporgenze o ad effettuare azioni in cooperazione.

Sì, perché questo gioco è anche creato per giocare in cooperativa multigiocatore fra due persone, con ogni giocatore a prendere il controllo di Nuna o della volpe.

Questa modalità si è rilevata molto divertente, soprattutto perché la cooperazione ha un ruolo fondamentale in questa storia e con l’avanzamento le difficoltà incontrate aumentano. Naturalmente, se giocato in single player, è possibile prendere il controllo di entrambi i personaggi, uno dopo l’altro. In alcune situazioni sarà necessario riflettere per scegliere correttamente il personaggio da utilizzare.

In conclusione questo titolo indie si rivela molto curato e ricco di informazioni sul popolo degli Iñupiat, e se lo scopo degli sviluppatori era quello di far conoscere le loro tradizioni, gli sviluppatori ci sono riusciti al 100%.

Voto:8.5

 

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI