Necro: Dark Hip Hop

by • 28/04/2002 • IntervisteComments (0)1286

Prima intervista “internazionale” di hotmc.com, esordio sulle nostre pagine per Reiser, che per questa volta ha “torchiato” un personaggio decisamente “sopra le righe”: Necro, rapper, produttore bianco snobbato da radio e televisioni per i contenuti “forti” dei suoi pezzi ma che nonostante questo riesce a distribuire i suoi prodotti in tutto il mondo. In attesa di un suo live qui in Italia, questo è quello che ci ha detto… (lip21++).

Reiser: Dunque… per quanto riguarda l’hip hop underground, la tua carriera si può definire unica, specie in considerazione del fatto che sei stato parte attiva della cosiddetta rinascita del rap underground dal primo giorno, producendo il primo singolo di successo di Cage (Agent Orange). In seguito hai prodotto pezzi per lui, per i Non-Phixion e per i Missin’ Linx, giusto per citare i nomi più famosi. Dopodichè, dopo aver pubblicato un paio di 12”, sei uscito improvvisamente con un EP sulla casa discografica da te fondata, la –Psycho+Logical Records, per pubblicare a breve distanza l’LP. Quali sono stati i maggiori problemi riscontrati in tutto questo?

Necro: Beh, gelosia ed invidia da parte delle persone. Persone che lavorano nell’industria discografica e che non fanno altro che raccontare cazzate. Però vedi, io sono ambizioso e quindi non m’interessa ciò che le persone possono pensare. Sapevo che la mia roba comandava, quindi ho spinto e mi sono sbattuto per farla uscire.

R.: Sicuramente la rotazione in radio dev’esser stato un problema, specialmente a causa dei contenuti dei tuoi pezzi. E poi, il problema oggigiorno è di non essere scambiati per una copia di Eminem, specie quando si parla di uccidere e di scopare. Chiaramente queste due cose possono significare anche un potenziale freno alla crescita economica necessaria per mantenere una propria casa discografica.

N.: Guarda, a me passano di brutto sulle radio dei college; se stai parlando di radio commerciali, beh, chi cazzo mettono su dell’’underground? Forse tre gruppi? Le radio commerciali ti costano una cifra di soldi, ed io potrei anche farli passare se avessi i soldi e se facessi versioni censurate. Ma vedi, è anche perchè un mucchio di persone sono degli imbecilli, non ci arrivano, non si ricordano che pezzi come Put It In Ya Mouth (di Akinyele) sono stati passati in radio regolarmente per anni! Sveglia cazzo! E poi: copia di Eminem? Cos’ha fatto Eminem, creato violenza? È stupido dirlo, visto che la violenza è onnipresente sulla terra. Io penso che siano i media ciechi, ottusi, razzisti, che non vogliono vedere un altro rapper bianco aver successo, è questo il problema: razzismo e ottusaggine ti fanno credere che nessun bianco può esser buono a rappare. Prima era il loro Vanilla Ice, adesso è il loro clone di Eminem, tra dieci anni sarà “ma sei bravo?”. Sul serio, è razzismo, io conosco un po’ di bianchi coi controcoglioni che dovrebbero vendere milioni di dischi; il mio problema non è quindi quello che la gente pensa, perchè la gente come sente la mia roba gli piace, sono più preoccupato su come promuoverla. E per quanto riguarda i fan, appunto, beh i media possono succhiarmi il cazzo, io non ho davvero bisogno di successi commerciali. Mi basterebbe vendere 200000 unità in più, poi sarei soddisfatto. Questo non significa che non mi sbatterei più, ma significherebbe che comunque guadagnerei come un artista di una major.

R.: Una domanda banale: quali sono le tue maggiori influenze musicali? Voglio dire, è evidente che ti piacciono artisti come Kool G Rap, ma per quanto riguarda i contenuti, beh, quelli somigliano più al classico death metal che al rap. Quindi, se così fosse, anche il tuo pubblico sarebbe più variegato…

N.: Io sono influenzato da Kool G Rap, ma chi nell’hip hop non lo è? Quale cazzo di –thug- non è influenzato da gente come G Rap, Rakim, KRS, Kane ecc.? Sì, io sono influenzato da tutti i grandi rapper a partire dal 1988, e poi anche da un mucchio di roba uscita prima e dopo, così come oggi Necro può ispirare un rapper che ha già pubblicato 5 album solo perchè la mia roba è così figa che lui si sente spinto a migliorare.

E comunque sì, sono ispirato dal metal, dal death al thrash, dai Metallica ai Sabbath agli Obituary… da un mucchio di roba. Le mie radici vanno praticamente in fondo a ogni roba degli anni ’70, c’è talmente tanta roba… e tra i miei fan puoi trovare rocker, -thugs-, rapper, -backpackers-, belle fighe, fai tu… è per questo che Necro è così un grande…

R.: Insomma, la tua roba piace sia ai metallari sia a quelli che ascoltano rap?

N.: Sì, esatto.

R.: Quindi tu eventualmente saresti anche disposto a fare una collabo con un gruppo metal? Non so, un po’ sul genere della colonna sonora di Judgement Night…

N.: Sì, difatti Sid Wilson (DJ dei Slipknot) è un mio fan, e tra non molto potrei fare qualcosa con lui. Non so ancora se sarà rock, dato che lui comunque è un DJ, ma sicuramente farò qualcosa: o da solo, o con qualcuno del rock. Io comunque con la chitarra e col basso sono bravo di brutto, e l’idea di creare roba nuova fatta con strumenti classici mi piace. Aspettati quindi che la mia roba, di qualsiasi genere possa essere, metal, hip hop, anni ’70, sarà fottutamente pesa.

R.: Ma lo faresti solo come tributo a gruppi come i Black Sabbath o i Deicide, o lo faresti anche mantenendo un occhio aperto sulla commerciabilità di una simile operazione? Si sa che al momento il cosiddetto crossover vende molto…

N.: Mah, non credo che lo farei in segno d’omaggio a qualcuno… Strength Magazine mi ha definito il Glen Benton del rap, ma i Deicide non mi piacciono particolarmente (di cui Glen Benton è bassista e cantante)… guarda, dovesse essere un tributo a qualcuno, allora lo sarebbe a gente come i Black Sabbath, i Metallica ecc… ecco, mi piacerebbe fare un pezzo con Ozzy.

R.: Parliamo un po’ della tua roba… il tuo primo album è stato un successo anche di critica, mentre Gory Days è stato criticato da alcuni. I critici hanno detto che la tua roba era ripetitiva, i contenuti sempre gli stessi (leggi: morte e sesso), e che le basi suonavano monotone a troppo semplici. Cosa risponderesti a chi la pensa così?

N.: Onestamente io ho letto ottime recensioni dell’album, non so quali tu intenda, comunque sia, Gory Days è il miglior album fuori adesso e ha dato la merda a tutti nel 2001, quindi fanculo a qualsiasi critico del cazzo. Sono le più grosse stronzate che abbia mai sentito, l’unica cosa che m’importa sono i miei fan, e loro adorano Gory Days. Lo dico e lo ripeto: loro adorano Gory Days e loro sono quelli che contano; se ai tuoi fan piace la tua roba sei bravo, chissenefrega di qualche recensore del cazzo… Sì, qualsiasi album di –backpacker- è uguale agli altri, e allora cosa cambia, loro che cazzo fanno? Cosa cambia tra la loro roba e la mia? Loro rappano di poesie e dicono parole che non hai mai sentito 1000 volte in un minuto.

Io quando sono uscito ho spaccato, in Gory Days uso stili diversi, ho rappato sullo splatter/gore, ho rappato del mondo che sta impazzendo, ho rappato di robe porno, avevo una posse cut coi controcoglioni, ho spiegato come occultare cadaveri, chi altri l’ha fatto nell’hip hop? Ho scritto i 12 comandamenti per i magnaccia, chi altri lo ha fatto? Io penso che certa gente sia invidiosa del fatto che Necro piaccia in tutto il mondo, e visto che sto per spaccare definitivamente, beh, “allora che si fa? Spariamo stronzate su di lui fin quando gli possono far del male”, ma non mi toccano. Vedi, se il recensore è una fighetta che non ha mai fatto una rissa allora non si può ritrovare nei miei pezzi, ma trovami uno che venga dalla strada e allora vedrai quanto si ritrova! No, davvero, cazzo dite, Gory Days è DIVINO!

R.: E cosa pensi di far uscire nel prossimo futuro?

N.: Guarda, al momento sto ancora promuovendo Gory Days. Dopo farò uscire nuova roba come “Necro presents: Brutality Pt. 1”, e poi, più avanti, nel 2003, un mio nuovo album. E questo giusto per dirne un paio…

R.: Comunque è stato strano per me non vedere i Non-Phixion sotto contratto con te dopo che avevano lasciato definitivamente la Matador. Questo è avvenuto solo a causa di complicazioni tecniche del business o ci sono altri motivi?

N.: Loro non potevano firmare un contratto con me perchè avevano bisogno di un mucchio di soldi in più per lasciare la Matador, senza contare il fatto che mio fratello Bill vuole mettere su una sua propria casa discografica. In quanto a voler fare la propria roba da solo è molto simile a me.

R.: Ma per quanto riguarda gli album solisti di Ill Bill e Gore Tex? Usciranno sotto –Psycho+Logical Records?

N.: Con loro farò sicuramente progetti solisti, pubblicati dalla mia casa discografica. Non importa poi chi vuol fare un progetto solista con la –Psycho+Logical, perchè comunque è tutta roba prodotta da Necro, e a tutti i miei beat piacciono; nessuno la pensa diversamente.

R.: A proposito, farai ancora qualcosa con Cage?

N.: Non lavorerò mai più con Cage, a meno che lui non lasci la Eastern Conference. Il fatto è che non mi piace Milo (Berger, a.k.a. DJ Mighty Mi), è un serpente, mi ha rubato un beat, Radiohead, e lo ha usato senza il mio permesso. Quindi io ci ho perso dei soldi e ho dovuto tirare in ballo il mio avvocato. Da quella volta Cage mi ha chiesto più volte dei beat, ma non mi piace il gioco a cui gioca, e neanche Milo mi piace. Sì, forse se li lasciasse (i High & Mighty) potrei ricominciare a collaborare con lui, ma fino ad allora no. E poi io non ho comunque bisogno di nessuno, il mio Gory Days devasta tutti, e la conferma è che ai live la gente è sempre più violenta e agitata quando c’è la mia roba.

R.: Tornando a te: tu sei un artista molto versatile, dato che non solo rappi e produci la tua roba, ma hai anche girato due cortometraggi. Pensi di andare avanti anche in quello come già altri hanno fatto?

N.: Sì, però prima voglio avere minimo un milione di dollari, così almeno posso fare un vero film. Basta con la roba a basso budget.

R.: E per quanto riguarda la rotazione in TV… tu hai dovuto vendere il video di I Need Drugs tramite i negozi specializzati ed il tuo sito internet, quindi dalle varie MTV, The Box e BET non hai avuto praticamente nessun tipo di promozione o supporto.

N.:Bah, BET, MTV, The Box… la mia roba è troppo pesa per MTV o chiunque di quel calibro…

R.: Ma pensi di cambiare la tua formula in modo da poter avere una maggiore rotazione sulle reti musicali e quindi una maggior promozione o conti di restare lo stesso?

N.: Rimarrò lo stesso per sempre, ma per me “rimanere lo stesso” significa che mi farò alla mia maniera. E poi ci sono ancora una cifra di robe che ancora non ho fatto, ad esempio dei pezzi –thugged out-, e quella roba va in radio molto più in fretta di quanto non faccia lo splatter/gore ed il porno. Già adesso ho parecchie rime che parlano della strada, ma a causa dell’ondata di finti –thugs- e cose così che c’è in giro al momento, ho preferito mantenere gli altri miei stili in prima linea, proprio per restare originale. Questo anche se il mio stile di strada è comunque originale, ma tutto dipende sempre da quando mi sento pronto per uscire con un nuovo prodotto. Ho talmente tanti stili che prima o poi usciranno tutti; poi, quello che piacerà verrà accettato. Io comunque non intendo cambiare per soldi: voglio fare soldi continuando a fare quello che faccio, quindi dovrò lavorare e basta.

R.: Uno dei maggiori problemi per gli artisti underground è inoltre la distribuzione: ho visto che, al contrario di I Need Drugs, Gory Days non è stato distribuito dalla Landspeed Records. Cos’è successo tra te e la Landspeed?

N.: Beh, avevo deciso di passare alla Select-O-Hits, e loro mi diedero soldi ma non il supporto necessario, quindi ora tornerò alla Landspeed perchè effettivamente sono più bravi e più competitivi. Quando fai del business commetti degli errori, ed è per questo che io diverrò miliardario: perchè magari alle volte faccio degli sbagli, ma resto comunque sempre in movimento, ed in sostanza il gioco sta tutto qua.

R.: Ma preferisci avere alle spalle un distributore oppure ti trovi meglio a sbrigarti le tue faccende da solo?

N.: In realtà non ho mai avuto nessuna compagnia di distribuzione dietro di me, mi sono sempre mosso guardando al momento cosa c’era da fare. Ma il fatto è che la mia musica è così pesa che già adesso ho fan ovunque, quindi una volta che avrò una buona distribuzione ce ne sarà per tutti i miei fan. Necro è così un mega, vedi, io cambierò l’hip hop, anche andando a fare escursioni nel mondo del rock, perchè comunque non seguo nessuno ma faccio solo quello che voglio fare.

R.: Va detto però che, mentre non ci sono stati problemi con la distribuzione europea di I Need Drugs, per acquistare Gory Days originale molti (incluso il sottoscritto) hanno dovuto ordinarlo via internet, e questo è certamente un handicap.

N.: È che ho sì molte compagnie di distribuzione europee, ma queste comunque non acquistano i miei prodotti in grandi quantità, ed io non ho comunque avuto il tempo di siglare contratti importanti con altri perchè ero impegnato nella promozione di Gory Days. Ad esempio, quest’anno volevo andare al MIDEM (una conferenza internazionale sul marketing discografico che si tiene ogni anno –in gennaio- a Cannes) ma non ne ho avuto il tempo, quindi ho dovuto rimandare il tutto al 2003. Ma vedi, come ho già detto, per me gli errori ed i fallimenti di oggi saranno i successi di domani. Io di certo non mi fermerò, continuerò a scavare, spingere, distruggere e non ci vorrà molto prima che io ce la faccia.

R.: Al momento stai pianificando un tour di 4 mesi attraverso l’Europa. Pensi di farlo da solo o intendi portare con te qualcuno dei tuoi amici, che so, Hyde, Captain Carnage…

N.: Hyde ci sarà di sicuro, forse anche qualcun’altro e, ovviamente, il mio DJ. Ma essendo un business e non una vacanza non posso portare con me tutto il mondo dato che comunque costa.

R.: Sei mai stato in Europa prima d’ora e se sì, cosa ne pensi dell’hip hop qua da noi?

N.: No, non sono mai stato in Europa quindi non ho nessuna idea di come sia l’hip hop lì da voi.

R.: Ok… se hai ancora qualcosa che vuoi dire…

N.: Sì, andate sul mio sito, www.necrohiphop.com, e www.sexpertvideo.com, che è il mio nuovo sito porno… è comprate roba, e se non lo fate dovete morire (puttane?)!!!

Se volete saperne di più su di lui e sulla sua musica non dovete far altro che visitare proprio il suo sito: (www.necrohiphop.com) vi troverete estratti audio dei suoi cd, la sua biografia e tantissime altre informazioni tra le quali una bellissima (!) galleria fotografica delle sue fan… (lip21++)

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI