Nate Dogg abbandonato dagli amici, deve 300.000 dollari all’ospedale

by • 10/02/2012 • NewsComments (2)565

Quando è morto, Nate Dogg giaceva gravemente malato in un letto d’ospedale da già due anni. E in un Paese come l’America, dove l’assistenza sanitaria non è garantita, una situazione del genere può mettere a dura prova perfino una star della musica. E infatti, così è stato: si calcola che un paio di milioni di dollari siano stati spesi dalla famiglia per garantirgli il ricovero e le cure.

Perfino quelli, però, non sono bastati. E’ di ieri la notizia che un’azienda sanitaria californiana ha denunciato gli eredi di Nate Dogg per il mancato pagamento di altri 300.000 dollari, ovvero l’ultima tranche delle cure che gli erano state prestate. Il suo manager e discografico, David Michery, denuncia la mancata solidarietà degli amici del rapper, e in primis del cugino Snoop Dogg: “Nessuno ha cercato di sostenerlo nella sua guarigione, nessuno ha tentato di impedire che morisse. Io ho fatto tutto il possibile, e se riuscirò pagherò anche questo debito, ma non sono in grado di fare di più”.

La testimonianza del manager è stata confermata anche dall’amico di lunga data Warren G: “Sono stato vicino a Nate negli ultimi due anni, e ho fatto tutto il possibile per lui, anche finanziariamente. Se fossi stato in grado di pagare l’enorme conto dell’ospedale, l’avrei fatto. Ho fatto numerose telefonate per chiedere aiuto ai suoi amici, ma non è servito”.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI