My Flow

by • 09/12/2008 • RecensioniComments (0)1009

È un segno dei tempi. L'Italia sta diventando un crogiuolo di nuove commistioni ed esperimenti culturali. Una vera e propria ricchezza che può produrre autentiche gemme. Senegal e Milano. Queste sono le due anime di Gora. Dall'undeground un flow potente fatto di dancehall, r&b e rap arriva dritto alle nostre orecchie.

My Flow è appunto il primo album solista di Gora, arrivato da Saint Louis in Senegal in Italia all'età di 4 anni. Dopo un passato di indigenza e varie difficoltà, ecco finalmente il riscatto grazie alla musica. Una passione nata presto in Gora, cominciata tra le prime esperienze nel coro della scuola e le lezioni di pianoforte. Poi c'è stata l'esperienza nel gruppo Rastaflow, dove da front-man realizza cover della leggenda Marley. Un'esperienza molto impegnativa ma formativa al tempo stesso.
Nel 1999 con dj Sonny, Gora fonda il Blackteam gruppo specializzato nell'organizzazione di serate hip-hop con personaggi come Fabri Fibra, Fish, Esa, Vigor, Doubles, Blackangel, Supa, Hugaflame, Slega il suono, dj Nais, Dj Aspren e molti altri ancora.
Nel 2000 i Rastaflow si sciolgono e Gora inizia appunto la sua carriera da solista con l'incontro fortunato nel 2003 con il produttore Q-SIN.

My Flow è appunto il primo album solista. Le tracce sono 18 e tutte prodotte da Q-SIN, Marco Zangirolami e da Gora stesso. Un disco dai molteplici sapori, difficilmente incasellabile in un settore specifico per l'ecletticità di Gora nello spaziare, come già detto, dal reggae dancehall fino alle atmosfere più pacate dell' r&b. Anche le tematiche sono le più diverse. Il primo singolo Wu Compra feat. Esa è un racconto della difficile vita di chi, senza permesso di soggiorno, tenta di sopravvivere in mezzo alle difficoltà. Altri brani come Fuoco, Sexy Lady e Come Lo Muovi hanno tematiche decisamente più clubbin e quindi tutte da ballare. Questo Mio Dolore invece, tratta del tema della depressione. Bellissima Yaye, dedicata alla mamma, tutta in lingua wolof.

I featuring presenti nel disco, così come le produzioni, sono tutti di altissima qualità e comprendono Esa, Tormento, Big Family, Dan-T (two fingerz) e Dydo degli Hugaflame.

Un ottimo album d'esordio per questo artista emergente

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI