Mobb Deep: vecchi tweet e nuove lettere, la saga continua

by • 31/07/2012 • NewsComments (0)379

Qualche mese fa si era infiammata la polemica per i numerosi tweet di Havoc indirizzati a Prodigy, in cui il primo insultava pesantemente il secondo in tutti i modi. I due si erano poi riconciliati dopo un paio di giorni e, per giustificare la cosa, Havoc aveva spiegato che gli era stato rubato il telefono in una stazione di servizio. Una spiegazione piuttosto traballante, in realtà, che non quadrava granché (anche perché qualcuno era in possesso della registrazione di una telefonata in cui ripeteva esattamente le stesse cose).

A quanto pare, però, forse trascinata dall’estate che è stagione di gossip, la vicenda ha avuto un nuovo colpo di scena. Havoc, infatti, in una recente intervista ha confessato che in realtà nessuno gli ha mai rubato il telefono e che i tweet li aveva inviati proprio lui, senza però spiegare il perché. Ha anche aggiunto che il pezzo Same shit, different day, che molti interpretavano come un altro dissing a Prodigy, non è rivolto direttamente a lui ma “potrebbe applicarsi anche a lui”.

Colpo di scena ulteriore, stavolta con risvolti parecchio trash: un cugino di Havoc ha rivelato nei giorni scorsi che uno dei principali motivi della lite tra i due sarebbe che, quando P era in prigione, il suo socio l’avrebbe beccato a scrivere lettere d’amore ad alcuni uomini. Con un gesto molto poco signorile, interrogato sulla questione durante la stessa intervista, Havoc ha dato questa risposta: “Mettiamola così: non ho intenzione di confermare né di smentire la notizia”.

 

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI