Maid of Sker

by • 02/06/2021 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su Maid of Sker142

Maid of Sker è un ottimo Survival Horror dale grandissime potenzialità. Il gioco infatti spinge il giocatori ad affrontare le sue paure più recondite attraverso l’utilizzo dell’udito.

Dovremo infatti salvare la nostra amata e contemporaneamente affronta rei misteri dello Sker Hotel che ci faranno conoscere a fondo il folklore e l’horror di scuola britannica.

Questo survival horror in prima persona sviluppato da Wales Interactive ci accompagnano in questo ex monastero popolato da fantasmi che cela la leggenda di un vascello naufragato e della fidanzata del capitano di nome Elizabeth Williams che non si è mai riuscita a dare pace.

Il protagonista del gioco si chiama Thomas è un musicista dotato e si ritrova su un treno mentre legge una lettera preoccupante riguardo la sua amata Elizabeth. Questo perché la sua fuga d’amore sembra essere ostacolata dal padre della fanciulla e quindi noi dovremmo trovare un rimedio a questo problema.

Siamo nell’anno 1898 e Thomas si sta recando allo Sker perché il padre della ragazza la sta obbligando a esibirsi ogni sera come cantante e quindi saremo invitati a comporre una melodia in grado di spezzare questa sorta di incantesimo.

Quando ci ritroveremo all’hotel scopriremo che il tutto è da sempre in disuso ed abitato da esseri umani inquietanti non vedenti che però hanno un udito finissimo. Elizabeth se ne sta rintanata in soffitta e comunicherà con noi con dei vecchi telefoni. Dovremo ricostruire un vecchio strumento musicale ricercando quattro cilindri.

La storia dura circa sei ore e sono presenti due finali differenti a questa vicenda. La storia è sicuramente ben costruita e suscita curiosità nei confronti delle leggende accennate.

Il level design è ben costruito sui due piani dell’hotel e manterrà la tensione sempre altissima in ogni momento. Sarà facile perdersi tra le varie stanze e dovremo procedere rigorosamente in maniera stealth a causa dei già citati quiet men.

L’ansia aumenterà quando dovremo trattenere il fiato per non farci scoprire. Se verremo scoperto dovremo fare uno scatto e scappare. Potremo però anche affrontarli tramite un particolare modulatore di suoni. Alla fine di ogni blocco particolare saranno presenti anche delle sorte di boss fight.

Buoni anche i puzzle e le fasi di ascolto con quiz a tema musicale e per questo è altamente consigliabile utilizzare un paio di cuffie per goderseli al meglio. A questo proposito potremo goderci anche dei brani tradizionali gallesi.

Una buona esperienza vidoludica particolare che vi farà fare più di un salto sulla sedia.

Voto: 8

Related Posts