Magna Carta Holy Grail: il nuovo disco di Jay-Z, fuori il 7 luglio

by • 17/06/2013 • NewsComments (0)680

Nella notte italiana tra il 16 e il 17 di giugno, molti appassionati (incluso il sottoscritto) erano in piedi per vedere Gara 5 delle NBA Finals, tra Miami Heat e San Antonio Spurs (vittoria dei texani, ora 3-2 nella serie con due matchball da giocare però in trasferta). Quello che noi italiani non potevamo però sapere, era che negli intermezzi pubblicitari non trasmessi da Sky, mentre noi si lottava strenuamente contro il sonno, negli USA stava andando in onda il primo, inaspettato promo del nuovo disco di Jay-Z, dal titolo Magna Carta Holy Grail.

Nel video, visibile qua sopra, Shawn Carter è in studio a lavorare sul disco assieme ad alcune vecchie conoscenze: Swizz Beatz, Pharrell Williams, Timbaland ma soprattutto Rick Rubin, produttore che non dovrebbe avere bisogno di presentazione e che, al peggio, vi ricorderete per il suo lavoro proprio con Jay-Z, nel Black Album dove svettava la monster hit 99 Problems.

Oltre agli ospiti coinvolti, ha subito destato molta attenzione la modalità attraverso cui l’album verrà distribuito: nonostante la data ufficiale sia quella del 7 di luglio, i possessori di determinati apparecchi Samsung (fino ad ora sono stati annunciati il Galaxy S3, il Galaxy S4 e il Galaxy Note II) potranno scaricare, a partire dal 24 giugno, un’app dedicata proprio a Magna Carta Holy Grail, con molti contenuti extra. Il primo milione di persone a scaricare questa applicazione potrà ascoltare l’album tre giorni prima della data d’uscita ufficiale, ovvero il 4 di luglio, giorno in cui gli Stati Uniti celebrano la loro dichiarazione d’indipendenza.

Com’è ovvio quando ad essere coinvolti sono pesi massimi del calibro di Jay-Z, il web ha subito reagito in maniera fragorosa, alimentando la macchina dell’attesa spasmodica abilmente costruita grazie all’ennesima, grande trovata pubblicitaria.

Consigliatissimo questo esilarante post di Grantland, dove Rembert Browne e Andrew Sharp, parecchio esaltati, discutono a caldo del video, ironizzando sul peso di Timbaland, sui palesi richiami alla Massoneria nel titolo (ricordiamo che Jay-Z è da sempre uno dei più chiacchierati, quando si tratta di tirare in campo teorie del complotto, dai Killuminati in giù) e su come Kanye West potrebbe aver preso questo tentativo di concorrenza da parte del suo mentore, quasi a voler sgonfiare l’hype creatosi attorno al discusso album Yeezus.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI