Lunch

by • 21/06/2009 • RecensioniComments (0)505

Reddog, Mastu Nzò, Boom-Bazz e Kayman sono i nomi dei 4 mc's che compongono il collettivo Funky Pushertz, che è alla sua seconda prova discografica (almeno nella sua totalità, visto che separatamente i componenti hanno anche realizzaato altri lavori) dopo l'Ep "Breakfast" (2004), accompagnati dai buonissimi suoni funk di Toniko70, beatmaker di ogni brano. Il disco si chiama Lunch, e devo dire che è un nome molto coerente nell'evoluzione discografica della formazione. Infatti, con "Breakfast" avevamo avuto un assaggio delle qualità dei componenti, ma con "Lunch" abbiamo avuto modo di assaporare ogni sfaccettatura delle loro doti artistiche, combinate in un insieme omogeneo dal punto di vista musicale. Si, perchè il flow dei 4 mc's è molto variegato, Kayman ha un'attitudine funky fortissima (e infatti realizza quasi tutti cantati), Mastu Nzò suona molto old school, Boom-Bazz possiede un fantastico basso naturale e Reddogg trae principale fonte di ispirazione dal reggae-roots. Benchè, descritti in questa maniera, possono sembrare disarmoniosi, bisogna ammettere che in realtà i 4 si combinano bene insieme e, soprattutto, oltre ad una certa capacità di amalgamarsi musicalmente, hanno una sostanziale visione di fondo che accomuna i loro testi e le loro interpretazioni. E' infatti in brani come "Funky Pushertz" e "A carn asott e i maccarun acopp" che il quartetto trova la sua massima espressione, aiutata anche da quelli che a noi sembrano i due migliori beats del disco: un concentrato di funk e originalità sfruttato al meglio dai frontmen. In questo lavoro i Funky Pushertz concedono spazio anche al rap in lingua italiana, della quale dimostrano una certa padronanza in episodi come "Non fa rumore". Tuttavia,  è probabilmente la traccia numero due ("A carn asott e i maccarun acopp") quella riuscita meglio, per musicalità, creatività, spessore lirico e interpretazione. Prendendo spunto da un detto napoletano ("la carne sopra e i maccheroni sotto", come a dire: è tutto il contrario di come dovrebbe essere…) i nostri riescono a descrivere la realtà che li circonda in maniera esemplare, componendo ironiche figure retoriche (altresì chiamate "punchline") che aggiungono particolare efficacia a un testo già di per se schiettissimo e largamente condivisibile. Gli ospiti della formazione sono 4: Morfuco mc (in "Dieci"), Ramtzu e Ganjafarm (in "Wicked Boys"). Le strofe migliori sono senz'altro di Ramtzu e Op.rot (Ganjafarm) che aggiungono quel pizzico di imprevedibilità ad un brano già ben strutturato, uno dei meglio riusciti del disco. Tirando le somme, "Lunch" è un lavoro maturo, sotto etichetta "SuoniVisioni" e distribuito da "Jestrai", che dimostra la navigata esperienza artistica dei componenti della formazione. Se vi piace il funk e la contaminazione, è largamente consigliato.

 

Per discuterne sul forum: http://community.hotmc.com/forum/index.php/topic,5166.0.html

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI