Lite in diretta radio per Ma$e, Cam'ron e Jim Jones

by • 03/08/2004 • NewsComments (0)887

Per la serie "siamo ancora alla frutta", le frequenze di Hot 97, la celebre emittente radio newyorkese dedicata alla musica black, sono state recentemente teatro di uno scontro tra Cam’ron, Jim Jones e il redivivo Ma$e. Ma$e e Cam’ron, un tempo molto amici, litigarono anni fa per questioni di soldi (sembra che Ma$e avesse chiesto un compenso di 50 000 dollari per un cammeo in un video di Cam’ron), e da allora è stata guerra aperta.

Jones, portavoce e amico di Cam’ron, durante un’intervista comune avrebbe infatti accusato Ma$e di essere un falso, insinuando che il vero motivo che l’ha portato ad abbandonare il rap siano state le minacce da parte del racket di Harlem. Ma$e, dal canto suo, ha smentito tutto, affermando che già tempo prima del suo ritiro accarezzava l’idea di trasferirsi ad Atlanta per fare il pastore, e che la morte di Notorious gli diede la spinta definitiva per farlo. L’ex Bad Boy ha aggiunto inoltre che durante la sua assenza dal music business ha sempre pregato per i suoi ex colleghi, ai quali si dice ancora molto affezionato.

Cam’ron ha poi rincarato la dose: "Non amo le palle, e tu hai mentito a tutti, l’hai sempre fatto e lo rifarai. Tu sei un pastore bugiardo, Ma$e. Durante i tuoi sermoni, hai affermato più volte che il rap è l’incarnazione del diavolo: posso provarlo, ho le registrazioni delle tue funzioni. E ora osi tornare da noi per riprendere il tuo posto nella scena hip hop".

"Quando ho capito quanta gente si sarebbe fatta influenzare dai miei sermoni, ho cambiato idea" si è difeso Ma$e. "Ho capito che il rap è come il denaro, può servire sia a comprare droga che ad acquistare nuove Bibbie. Non è il rap ad essere malvagio, è la gente che lo fa diventare tale". Il rapper ha poi concluso la sua intervista con una preghiera in diretta, ringraziando Dio di averlo aiutato a trovare la sua strada.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI