La ricchezza a portata di mano

by • 20/09/2004 • NewsComments (0)379

Almeno una volta nella propria vita, è capitato a tutti di entrare in una libreria e scoppiare in una grassa risata davanti allo scaffale dei manuali. Oggigiorno esiste una guida completa, infallibile e user friendly per qualsiasi tipo di attività, dalla botanica al kamasutra, dalla conquista amorosa all’uso di Windows, dall’aromaterapia alla falegnameria. Utile? Quasi certamente no. Eccessivo? Sicuramente sì. Ma il mondo dell’editoria spicciola non si pone limiti di sorta, e il nostro scaffale sta per soccombere sotto il peso della carta stampata. E proprio nell’ambito dei manuali si inserisce l’ultimo libro dell’americano Gerard Spinks, che oltreoceano sta diventando un caso nazionale.

How to be rich, n***a, questo il titolo originale, è un agile volumetto autoprodotto che propone un metodo infallibile per incrementare i propri guadagni. A detta dell’autore, si tratta di una “guida di sopravvivenza nel ghetto, rivolta alla comunità hip hop, che vuole insegnare come far soldi e rimanere comunque autosufficienti”. La popolazione afroamericana, spiega Spinks, è ormai dipendente da sovvenzioni statali, agevolazioni e lavoro impiegatizio: è necessario fare un salto di qualità e cominciare ad essere creativi anche nel lavoro. L’autore afferma inoltre che la validità del suo metodo è stata confermata dai numerosissimi lettori che, grati, hanno scelto di scrivergli per ringraziarlo.

Stupidaggine o utile supporto? Ai posteri l’ardua sentenza. Nel frattempo, è in via di preparazione una versione del manuale rivolta alla popolazione ispano-americana.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI