La città di Los Angeles risarcirà la famiglia di Biggie

by • 24/01/2006 • NewsComments (0)486

Dopo nove anni dall'omicidio di Notorious B.I.G, tuttora ufficialmente senza colpevoli né movente, qualcosa si muove: nell'ambito della causa civile intentata dalla famiglia del rapper contro la città di Los Angeles un giudice ha ordinato al Comune, accusato di occultamento di prove, di risarcire i parenti del defunto con un milione e centomila dollari. La città dovrà inoltre rimborsare alla famiglia Wallace anche le spese legali e, forse, un surplus di 300.000 dollari.

Durante il processo, è stato infatti accertato che alcuni detective della polizia di LA nascosero prove che indicavano chiaramente un coinvolgimento di due ex poliziotti, Rafael Perez e David Mack. La tesi della famiglia di Biggie è che Perez e Mack avrebbero organizzato l'omicidio dell'artista con la direzione occulta di Suge Knight, boss della Death Row Records e mentore di Tupac Shakur (che, come è noto, era stato a sua volta assassinato appena sei mesi prima, secondo molti su ordine di Biggie stesso). Nessuno degli indiziati ha ammesso alcun legame con il delitto, ma è ora evidente che ci sono elementi per procedere: nei prossimi mesi, inizierà un nuovo processo a carico dei tre.

La famiglia Wallace si è dichiarata soddisfatta del verdetto finale, nonostante la loro iniziale richiesta di risarcimento fosse di due milioni di dollari. Un portavoce del comune di Los Angeles ha invece dichiarato che la città farà sicuramente ricorso, sostenendo che le prove "occultate" sarebbero andate perse per errore, e non nascoste.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI