L'Hip Hop nei college

by • 31/10/2001 • NewsComments (0)412

A quanto pare la musica e cultura Hip Hop sta uscendo dai Campus universitari americani per entrare direttamente nelle aule di studio. Il primo esperimento del genere viene condotto dal professor H. Samy Ali, insegnante di linguistica all'Università di Stanford.

In una recente intervista, avrebbe affermato di essere interessato a studiare ed a mostrare ai suoi studenti il modo di comunicare e la "struttura sociale" propria della comunità Hip Hop, oltre ad essere interessato ad interagire con alcuni esponenti di questo movimento, nello specifico J.T. The Bigga Figga e Tha Comissiona.

Il corso è volto a studiare, partendo dalla musica Hip Hop, la cultura afro-americana ed i modi di comunicare propri di questa comunità. "Non ci limitiamo a commentare e ascoltare musica e testi, stiamo creando un vero legame tra queste forme di espressione e la vita reale" ha continuato "il corso prevedeva 30 studenti ma è diventato molto popolare: si presentano in aula anche persone non iscritte al corso, e non è raro che al termine delle lezioni si svolgano delle vere e proprie jam di freestyle".

Ovviamente, le critiche a questa iniziativa non si sono fatte attendere; Steve Aiken, portavoce della "Traditional Values Coalition", pur non dichiarandosi contrario al corso, ha subito voluto sottolineare che diversi aspetti della musica Hip Hop non sono "consoni" ai valori tradizionali americani "partendo dalla danza, che con tutti quei movimenti che simulano un atto sessuale in pubblico ha dato all'Hip Hop una pessima fama (…) un conto è studiarne gli effetti a livello accademico, un altro è cercare di metterne in mostra le virtù: come padre con una figlia studentessa al college, mi vengono dei dubbi su come vengono spesi i miei soldi".

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI