KRS-One, Drake e i ghostwriter

by • 29/04/2016 • NewsCommenti disabilitati su KRS-One, Drake e i ghostwriter314

 

krs-one

I rapper della vecchia guardia hanno dalla loro la saggezza e conoscenza, e KRS-One è uno dei pochi MC che quando parla lo fa sempre con cognizione di causa. Durante un’intervista con N.O.R.E. e Dj EFN, ha espresso il suo giudizio sul fatto che Drake possa avere dei ghostwriter, cosa diffusa nel rap: “Se hai dei ghostwriter e scrivono bene, continua ad utilizzarli” ha affermato. “Il problema non è l’esistenza dei ghostwriter, ma le rime: questo è importante, non importa chi le faccia. Nel mondo del rap è sempre stato presente questo fenomeno, non voglio fare nomi, ma alcuni dei più bravi hanno sempre avuto qualcuno alle spalle che scriveva per loro. Personalmente non ho mai utilizzato dei ghostwriter, ma se venisse Rakim con qualche sua rima, io la rapperei”.

Gli è stato chiesto un parere sul battibeccare continuo su questo argomento Twitter e ha risposto: “E’ il periodo dei social media, è normale che accada: è facile parlare male degli altri in quest’epoca, il peccato è che non lo si faccia tramite la musica. Noto che le nuove generazioni hanno voglia di competere con leggende come me”. Riguardo a Meek Mill e Drake, quando gli è stato chiesto quale dei due preferisce non si è sbilanciato, dicendo che entrambi sono bravi come MC, ma chi non fa battle, concerti, hit, non potrà mai essere considerato uno dei migliori di sempre. Ha concluso dicendo che secondo lui Drake è spesso sottovalutato come rapper perché fa canzoni tendenti al pop, ma le sue rime sono forti come MC.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI