Jay-Z prende posizione su Occupy Wall Street (ma i soldi se li tiene lui)

by • 11/12/2011 • NewsComments (0)653

Un paio di settimane fa vi raccontavamo di una discutibile iniziativa della Rocawear di Jay-Z: la maglietta Occupy All Streets, chiaramente ispirata da Occupy Wall Street, i cui proventi non sono però finiti a supportare le iniziative del movimento, ma sono rimasti saldamente nelle casse di Jigga.

Un paio di giorni fa Jay-Z è tornato sull’argomento durante una lunga intervista alla CNN, in cui si è espresso più da imprenditore che da rapper. “Pagherei volentieri molte più tasse, visto che posso permettermi di contribuire in maniera maggiore rispetto agli altri cittadini” ha dichiarato. “Lo farei senza problemi se sapessi che i miei soldi servono per combattere la povertà o a migliorare l’istruzione dei ragazzi. Penso che bisognerebbe spiegare con più chiarezza come vengono impiegati gli aiuti governativi”.

Ha anche spiegato che il movimento Occupy Wall Street ha il suo totale appoggio. “Per questa generazione è un’enorme opportunità per farsi sentire anche ai piani alti. Bisogna avere il coraggio di combattere per le cause a cui teniamo, e protestare a livello locale, in un periodo in cui tutto rimbalza immediatamente sui social network e diventa un esempio da imitare per i giovani di tutto il mondo, è diventato un ottimo sistema di protesta”. Nonostante questo pubblico plauso, però, i soldi delle magliette Occupy All Streets continueranno a non essere devoluti alla loro causa.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI