Italian SuperGroove

by • 14/03/2003 • RecensioniComments (0)442

Sembra incredibile che il compito di risollevare le sorti e la qualità della produzione rap italiana tocchi proprio a una compilation, formula ormai accantonata dai più. Inutile negarlo: Italian Super Groove, a differenza della stragrande maggioranza delle ultime uscite in ambito hip hop, ha l’immenso pregio di farsi perlomeno ascoltare, e fino in fondo. Pochissimi i nomi veramente noti che compaiono in scaletta: la maggior parte degli artisti che hanno aderito al progetto sono conosciuti più che altro a livello locale, il che contribuisce a dare una connotazione fortemente regionale e campanilistica al risultato finale. Gli exploit dialettali, oltretutto, si sprecano: si passa dal napoletano puro di Febo & Dalbasso al linguaggio verace dei Toscani Classici. Il campo di reclutamento è soprattutto il centro-sud, con un occhio di riguardo all’area napoletana; fatte le debite eccezioni, ovviamente, come il redivivo Doppia K (che la sua 1977 sia l’anticipazione di un imminente ritorno?). Lo stile romano più sincero, invece, è rappresentato degnamente da Triodidio feat. Wiskbeatz, che con Cinico/tv ci offrono una delle poche tracce conscious del cd. Offre molti spunti di riflessione, ma per altri motivi, anche la prova di Toscani Classici e Jamax: Un c’ho capito nulla ci presenta un esilarante (e realistico, purtroppo) spaccato dell’universo rap nostrano. Chi apprezza anche vibrazioni più smooth, inoltre, non verrà assolutamente deluso: sono numerosi gli interventi di vocalist veri e propri all’interno dei singoli brani, ma è il team Funky Cabaret, con l’ottima Naufraghi, a raggiungere l’eccellenza su questo versante. Unica vera, grande pecca della selezione è la scelta degli argomenti: troppo spesso gli mc si sono appiattiti su un vano sfoggio di stile, risultando forse un po’ ripetitivi e ridondanti. Ad ogni modo, il disco è un’ottima vetrina da cui prendere spunto per farsi un’idea di quel che succede in giro per la penisola, e con 16 tracce + due bonus track (a proposito, di chi?) ci intrattiene piacevolmente per tutti i 58 minuti del cd.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI