Intrigo internazionale: Jay-Z e Timbaland denunciati per il campione di Big Pimpin

by • 15/12/2011 • NewsComments (0)583

A dodici anni dall’uscita di Big pimpin, una delle più celebri hit di Jay-Z, arriva una clamorosa denuncia dagli eredi di Baligh Hamdy, compositore e star di Bollywood autore del brano Khosara Khosara campionato da Timbaland per il beat. E non solo nei confronti di Jigga e Timbo: querelate anche Emi Publishing, Mtv Network, Paramount Pictures, UMG Recordings, Warner Music e molti altri.

La denuncia si basa su una controversia internazionale riguardo ai diritti d’autore. La legislazione americana è molto articolata quando si tratta di campioni: ogni discografica, in effetti, ha un cosiddetto sampling & licensing department, che si occupa di ottenere le autorizzazioni necessarie all’utilizzo di porzioni di altri brani. Le fonti devono infatti essere tutte denunciate, come senz’altro noterete se leggerete i crediti di un qualsiasi cd hip hop proveniente dagli States: anche le porzioni più piccole, perfino le batterie o tre note di basso, vanno dichiarate e retribuite equamente.

Nel caso di Big pimpin, Jay-Z e Timbaland (o meglio, i loro discografici) avevano ottenuto i cosiddetti “diritti di sfruttamento economico”, ma non avevano badato al fatto che i figli di Hamdy detenevano grazie alla legge indiana i diritti esclusivi di “riproduzione meccanica”. Cioè a dire: ogni volta che la canzone viene suonata, i soldi spettano a loro. Non si sa bene come finirà il contenzioso: Timbaland era già finito intrappolato tra le maglie del copyright internazionale per il beat di Put you in the game di The Game, ma era riuscito a trovare un cavillo. Questa volta, però, la situazione pare più complicata. Morale della favola: occhio a come vi muovete quando campionate.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI