Intoxication

by • 03/12/2007 • RecensioniComments (0)987

Dopo una serie di huge hits che lo hanno reso celebre in tutto il mondo, torna Shaggy con un nuovo potentissimo disco. Dedica speciale a tutti coloro che affermavano che Mr. Lova Lova non sarebbe mai stato in grado di fare un vero disco dancehall! Intoxication racchiude tutto il flavour della più pura dancehall giamaicana mescolato con l'inconfondibile stile vocale di Shaggy.

Anche la scelta di distribuzione del disco con Vp e il neonato sodalizio con la celebre etichetta reggae è un chiaro segno del ritorno alle origini della vera musica reggae. Intoxication è infatti il primo album di Shaggy dopo la conclusione del contratto con la major Universal, cosa che a detta dell'artista, lo ha reso molto più libero nelle proprie scelte artistiche.

Il disco è stato introdotto da un hit single, Church Heaten, talmente tanto apprezzato e ballato in tutte le dancehall del mondo, da dare il nome all'Heathen Riddim.
La mano libera di Shaggy si sente eccome. 17 tracce di pura energia dancehall con pesanti influenze provenienti dal mondo del rap e dell'hip hop. Su tutte la trascinante What's Love con il celebre rapper senegalese Akon. Anche tutti gli altri featurings sono di un livello superiore come in Bonafide Girl, il secondo singolo dell'album, featuring Rik Rok & Tony Gold sull'allegro Shanty Town riddim del leggendario Desmond Dekker, Those Days e Woman Scorn in combination con Nasha, Mad Mad World,  a mio parere la più bella canzone del disco, insieme a Sizzla Kalonji e Collie Buddz, Wear Di Crown featuring Mischieve e Out Of Control cantata con il fido Rayvon.

Il disco contiene anche l'hit single e More Woman, già apparso nella annuale raccolta Vp del meglio del reggae Reggae Gold 2007.

Un passo avanti nella carriera dell'artista giamaicano. Secondo la mia opinione un vero e proprio netto miglioramento. Lo stile è sempre quello scanzonato di sempre ma meno rivolto ad accattivarsi a tutti i costi il pubblico mainstream. Non fraintendetemi. Intoxication non è un disco di nicchia ma sicuramente molto più maturo rispetto alle produzioni del passato. Ed il sapore di Giamaica è molto più forte qui rispetto alle altre produzioni.

Come suggerisce il titolo, Intoxication vi ubriacherà con i suoi ritmi tiratissimi facendovi ballare per molte e molte ore!

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI